La base abbandonata nelle foreste del Pembrokeshire

·2 minuto per la lettura
base abbandonata milford haven
base abbandonata milford haven

Il deposito della Marina Reale Britannica di Milford Haven, situato in Galles, nelle foreste del Pembrokeshire, è stato decommissionato nel 1989. Sito militare dalle imponenti dimensioni, la vecchia base è situata a Nord del porto naturale di Milford Haven, in un’area nota come Newton Noyes.

Il deposito è oggi proprietà privata, sorvegliato 24 ore su 24. Lunghi anni senza alcuna manutenzione hanno fatto in modo che il luogo soccombesse all’incuria e che la natura reclamasse i suoi vecchi spazi.

Milford Haven, dalla guerra all’abbandono

Prima di divenire un deposito per le munizioni, Milford Haven era un rimessaggio per barche. Qui si smantellavano le imbarcazioni non più utilizzate. In seguito alla conclusione della Grande Guerra, molte navi belliche furono considerate obsolete e spedite qui – al tempo la base era nota come Wards Yard, per via del proprietario, Thomas Ward – dove le si teneva a galla mentre si smantellava l’intero equipaggiamento, prima di tirarle a riva per rimuovere anche la chiglia.

milford haven
milford haven

Nel 1934, in seguito all’acquisto di terra e proprietà da parte della Marina, Milford Haven divenne deposito di armi e mine. Furono costruiti sei ampi depositi, dentro e fuori terra, collegati da tunnel che portavano in sicurezza fino al porto. Nel pieno della Seconda Guerra Mondiale, la base dava lavoro a mille persone. In tempi più recenti, a Milford Haven si sono armate navi per la guerra in Corea e poi quella delle Isole Falkland/ Malvine.

milford haven 2
milford haven 2

Sul finire degli anni ’80 la proprietà fu ceduta alla Gulf Oil, che non la utilizzò mai decretandone l’abbandono. Le autorità locali presero allora in mano la situazione, progettando la realizzazione di un complesso con destinazione residenziale e commerciale. In realtà, l’unica cosa che si fece fu rendere uno dei vecchi depositi un complesso per sport al chiuso.

Dal 2015 l’azienda Egnedol è proprietaria di Milford Haven e ha promesso di trasformarlo in un sito d’avanguardia per la produzione di energia pulita, ma non se n’è ancora fatto nulla.