La bambina ha chiesto l'intervento immediato del 112

·2 minuto per la lettura
Bambina di 10 anni
Bambina di 10 anni

Un uomo ha picchiato e minacciato la moglie con un coltello. La figlia di 10 anni ha visto la mamma in pericolo e non ci ha pensato due volte: si è nascosta e ha chiamato il 112. I carabinieri sono intervenuti subito dopo aver ricevuto la segnalazione della piccola.

Figlia fa arrestare il padre

Il fatto è accaduto a Castelfranco Emilia, in provincia di Modena. I carabinieri hanno ricevuto una richiesta di aiuto da parte di una bambina di 10 anni e in pochi minuti si sono recati sul posto. Quando sono arrivati il forte litigio era ancora in corso e l’uomo stava ancora picchiando la compagna, tenendo tra le mani il coltello che aveva usato per minacciarla. Gli agenti sono intervenuti immediatamente per dividerli e la bambina di 10 anni ha potuto riabbracciare la sua mamma, che ha prontamente salvato. I carabinieri hanno interrotto l’aggressione e hanno prestato soccorso alla donna.

La vittima ha 31 anni e nel momento dell’intervento degli agenti era visibilmente scossa per quanto accaduto e per aver ricevuto un pugno sul viso da parte del marito, un uomo di 38 anni. La donna è stata accompagnata in pronto soccorso, dove è stata medicata e le sono stati dati alcuni giorni di prognosi per il trauma facciale. I carabinieri, nell’abitazione, hanno sequestrato il coltello, mentre il marito è stato arrestato per lesioni personale e minaccia grave. Gli agenti si sono assicurati di avvicinare la bambina per confortarla e per controllare le sue condizioni di salute. La piccola, nonostante il grande coraggio dimostrato, era molto provata per le scene a cui aveva appena assistito. Il giudice, dopo un processo direttissimo, ha deciso che il 38enne avrebbe dovuto abbandonare la casa familiare, senza potersi più avvicinare né alla moglie né ai figli. Inoltre, è stato convalidato l’arresto.