La bara che custodisce il corpo non è ornata solo di fiori ma vi spicca un foglietto bianco

Il biglietto di Carlo III sul feretro della regine Elisabetta II
Il biglietto di Carlo III sul feretro della regine Elisabetta II

I funerali Regina Elisabetta ed i piccoli particolari di un evento immenso quanto ricco di chiavi di lettura e declinazioni del dolore, sul feretro compare un biglietto di re Carlo III e in molti si stanno chiedendo cosa ci sia scritto. La bara che custodisce il corpo della sovrana non è ornata solo di fiori ma vi spicca un foglietto bianco che ha attirato l’attenzione dei media di tutto il mondo presenti o collegati con l’evento.

Il biglietto di re Carlo III sul feretro della madre

Il dato è desumibile da alcune foto ufficiali e da un video della Reuters: sulla bara della regina Elisabetta II che è drappeggiata a copertura dallo stendardo reale, c’è una corona di fiori raccolti in alcune delle residenze reali. Quali sono? Buckingham Palace, Clarence House e Highgrove. Ma non ci sono solo stendardi e fiori: c’è anche un messaggio personale del nuovo monarca Carlo III. Il re quel messaggio lo ha scritto a mano e ci ha vergato: “In amorevole e devota memoria”.

Un omaggio estremo al di là del protocollo

In questo modo il re ha voluto omaggiare la defunta genitrice con un gesto che non è solo protocollare ma di affetto filiale sincero. In più, fa sapere Repubblica, per comporre la corona fiori “non è stata usata la schiuma, ma un ‘nido’ di muschio e quercia, proprio su richiesta di Carlo, notoriamente molto attento all’ambiente”. I fiori provengono dai giardini di Buckingham Palace, Clarence House e Highgrove House ed assieme al fogliame hanno un preciso significato simbolico: il mirto ad esempio è simbolo di matrimonio felice e duraturo “come fu quello della regina con Filippo di Edimburgo”.