La blogger su Instagram attacca la locandina del nuovo film italiano

selvaggia lucarelli è per il tuo bene

Chissà se sarà contento Rolando Ravello in queste ore: il regista del nuovo film cinematografico, ‘È per il tuo bene’, è al centro di una polemica nata per via di un post Instagram di Selvaggia Lucarelli. La blogger, infatti, sul proprio profilo ha postato la locandina del film denunciando la totale assenza dei nomi femminili che fanno parte del cast.

Se resta valida la regola ‘bene o male, l’importante è che se ne parli’, la strategia di marketing per il lancio del nuovo prodotto cinematografico è ben riuscita. Ma attenzione all’effetto boomerang.

Selvaggia Lucarelli contro ‘È per il tuo bene’

La blogger e giornalista non trova positivo il messaggio che viene inviato dalla pellicola nella sua trama. A ciò, si aggiunge una locandina ove non viene dato risalto al nome delle tre attrici co-protagoniste di ‘È per il tuo bene’. Per questo motivo, su Instagram, la Lucarelli denuncia: “Esce un film su tre uomini che sentono messa in discussione “la loro potenza”. Sarà per ripristinarla che hanno tolto i nomi delle donne dalla locandina, immagino”.

Nello specifico, le tre attrici non menzionate sono Valentina Lodovini, Isabella Ferrari e Claudia Pandolfi. Ma la pellicola parla soprattutto al femminile, considerata la presenza di altre tre artiste italiane: Matilde Gioli, Alice Ferri ed Eleonora Trezza.

Ciò che fa notare Selvaggia Lucarelli trova concorde anche i suoi follower: “Un autogol ai limiti del tafazzismo. Sarà sicuramente una strategia pubblicitaria”, “Mah, al di là di una grafica pubblicitaria discutibile – scrive un altro utente – mi chiedo come la prenderanno le tre attrici professioniste”.

È per il tuo bene è in uscita nelle sale cinematografiche – e sulla piattaforma streaming Prime Video – a partire da giovedì 2 luglio. A completare il cast, per quanto concerne i ruoli maschili, ci saranno Marco Giallini, Vincenzo Salemme e Giuseppe Battiston.