La Borsa di Milano rimbalza dopo il crollo di ieri: +7,12%

La Borsa di Milano rimbalza dopo il crollo di ieri: +7,12%

Milano, 13 mar. (askanews) – La Borsa di Milano ha chiuso con un rimbalzo del 7,12% la seduta che ha seguito il peggior tracollo della sua storia. ieri l’indice Ftse-Mib ha lasciato sul terreno quasi il 17%. Oggi a tratti è arrivato a più che cancellare questo ribasso, con progressi addirittura superiori al 17% che tuttavia sono stati di breve durata.

A rassicurare i mercati, sopratutto quello italiano, le parole di Ursula Von der Leyen. La presidente della Commissione Ue ha garantito che Bruxelles è pronta ad aiutare l’Italia con ogni mezzo con “flessibilità negli aiuti di Stato e nel Patto di stabilità e di crescita”.

Il commissario europeo agli Affari economici e finanziari, Paolo Gentiloni, ha assicurato che le “misure Ue di oggi non saranno le ultime che la Commissione europea adotterà su questa emergenza”.

Ieri le borse erano crollate. All’allarme sulla pandemia da coronavirus si era aggiunta l’apparente delusione degli operatori per le misure messe in campo dalla Bce che ha scatenato una pioggia di vendite anche sui titoli di Stato della Penisola.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha criticato le parole della numero uno della Bce Christine Lagarde che, in rispostya all’emergenza, ha dichiarato “non siamo qui per chiudere gli spread”. Anche il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ha preso le distanze da Lagarde definendo le sue parole “superifciali”.

All’indomani del tracollo anche la Bce ha corretto il tiro per arginare le tensioni sui titoli di Stato dei Paesi europei garantendo acquisti mirati in caso di choc.