La brusca interruzione della bolla di calore creerà fenomeni estremi con temperature in netto calo

Allarme tornado per il nostro paese
Allarme tornado per il nostro paese

Allerta meteo e rischio tornado per l’Italia nella giornata del il 7 agosto, con la brusca interruzione della bolla di calore che creerà fenomeni estremi e temperature in netto calo al Nord. Per domani dunque, domenica 7 agosto si prevede l’arrivo di un fronte temporalesco molto severo e violento che farà da apripista ad una nettissima diminuzione delle temperature a partire dal Nord. Ovviamente, date le massime di partenza, non si parla di un crollo ma di un calo molto percepibile di 5-7 gradi.

Allerta meteo e rischio tornado, ecco dove

E proprio l’ingresso di aria più fresca dalla Svezia farà “sfiorire” l’anticiclone africano. Ma gli effetti non saranno di solo refrigerio: dopo le bombe d’acqua che già hanno colpito il Trentino Alto Adige, in particolare la Val di Fassa quella che ci aspetta sarà una domenica di tempo molto perturbato nelle regioni settentrionali. Dal mattino si determineranno forti rovesci e temporali che abbatteranno sull’arco alpino. I fenomeni saranno in estensione veloce a “tendina” sulle pianure di Lombardia, Piemonte, Emilia ed entroterra ligure.

Attesi fenomeni da severi ad estremi

E dato che in gioco ci saranno forze termiche in grande contrasto i fenomeni già severi potranno diventare estremi. In che modo? Con la concreta possibilità di violente grandinate e nubifragi associati a potenti raffiche di vento; attenzione, il sito IlMeteo parla anche di rischio tornado. Le piogge dovrebbero mitigarsi specie in pianura dopo qualche ora alternandosi a schiarite durante il pomeriggio. E nel resto d’Italia? Lì resisteranno gli spazi soleggiati tolto qualche rovescio isolato in Toscana e sull’Appennino centro-meridionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli