La Canalis alle proteste antirazziste: il post via social

ElisabettaCanalisproteste

Elisabetta Canalis si è unita alle proteste che si sono svolte negli Stati Uniti per la morte di George Floyd, uomo afroamericano ucciso da un agente di polizia. L’ex velina ha scritto di essere schifata per quanto successo e di non sapere come spiegare simili tragedie a sua figlia.

Elisabetta Canalis: le proteste

Dopo Chiara Ferragni e tante altre celebrità che in queste ore hanno aderito alle proteste globali contro il razzismo per la drammatica fine di George Floyd, anche Elisabetta Canalis ha detto la sua sulla questione e via social ha mostrato alcune foto delle proteste a Los Angeles. “Mi sento in colpa quando cammino per strada per qualcosa che non ho fatto e che non farei mai perché lo considero folle e contro la mia natura. Ci sono persone della mia stessa etnia che dopo anni di belle parole contro il razzismo continuano a creare un baratro insanabile tra le persone e questo sfocia solo in odio e violenza”, ha scritto l’ex velina aggiungendo di non essere assolutamente in grado di spiegare a sua figlia Skyler Eva (nata nel 2015) episodi gravi di questo tipo.

In tanti, via social, hanno mostrato il loro affetto e la loro ammirazione alla showgirl per le parole da lei pronunciate sulla questione.