La carriera della giovane attrice Mihaela Dorlan, dai Cesaroni a Curon con talento e passione

·4 minuto per la lettura
Photo credit: Pacific Press - Getty Images
Photo credit: Pacific Press - Getty Images

Mihaela Dorlan è uno dei volti più giovani del cinema, del teatro e della fiction tv in Italia, un’attrice dal talento cristallino, che si nota dal fatto che il suo modo di recitare sembra sempre molto spontaneo e naturale. Merito sicuramente della sua maestra Yvonne D’Abbraccio, ma anche dei colleghi che ha incontrato nel suo cammino fin da giovanissima.

Mihaela, infatti, è da sempre sicura di voler fare l’attrice e una delle frasi che le vengono attribuite più spesso è: “Per me o questo o nient’altro nella vita”. Ecco dunque che già a 14 anni entra nell’agenzia YD Actors a Roma, quella, appunto, di Yvonne D’Abbraccio, una delle più prestigiose. E poco dopo arrivano ruoli importanti, fin dai primi provini, quelli a cui si presenta senza troppa convinzione perché pensa di avere ancora poca esperienza. Ha infatti solo 16 anni quando supera un provino per una delle fiction più amate dalla storia della tv italiana, I Cesaroni.

Mihaela Dorlan dall’esordio con i Cesaroni alle conferme nelle fiction Rai e Mediaset

Nella stagione televisiva 2013-2014 Mihaela è una delle protagoniste della sesta stagione de I Cesaroni, su Canale 5. Il suo ruolo è quello di Irene Scaramozzino, figlia 15enne di Sofia Scaramozzino, interpretata da Christiane Filangieri, ex e nuova fiamma del protagonista Giulio Cesaroni (Claudio Amendola). Durante la serie il personaggio di Mihaela si innamora prima di Rudi Cesaroni, non ricambiata, poi del fratello minore, Mimmo, interpretato da Federico Russo, che invece ha una cotta per lei fin da subito.

Photo credit: Elisabetta A. Villa - Getty Images
Photo credit: Elisabetta A. Villa - Getty Images

Immediatamente dopo I Cesaroni, Mihaela si ritrova a interpretare un altro personaggio di nome Irene, in un’altra amatissima serie, questa volta su Raiuno: è Un passo dal cielo 3. La giovane attrice interpreta la fidanzata di uno dei protagonisti dell’episodio intitolato Il veleno dell’uomo. Nello stesso anno, il 2005, appare anche in un episodio della serie di Raitre Non uccidere.

Nel 2016 invece è nella decima stagione di Un Medico in famiglia, quindi un’altra delle storiche serie della tv italiana. Qui interpreta Agnese Nobili, un ruolo che nelle stagioni precedenti è stato ricoperto da Chiara Guerra (nella quarta stagione) e Beatrice Galati (nella quinta). Finalmente cresciuta, Agnese, figlia dei due personaggi “storici” Jessica e Oscar, ha una storia d’amore con Tommy Martini (Riccardo Alemanni), figlio di Lorenzo Martini, interpretato da Flavio Parenti, protagonista delle ultime due stagioni della serie con Nonno Libero.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Sempre nel 2016 Mihaela è tra i protagonisti della serie Mediaset Matrimoni e altre follie, di 24 episodi. Lei interpreta la figlia di due dei personaggi principali, interpretati da Nancy Brilli e Massimo Ciavarro. Due anni dopo, nel 2018, Dorlan interpreta Simona Fabbri in Immaturi - La serie, di nuovo su Canale 5.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Nel 2020, invece, la vediamo nella serie Rai Bella da morire, in cui interpreta per due episodi il ruolo della minorenne Miriam. Nello stesso anno è in Curon, serie Netflix in cui interpreta la protagonista Anna Raina da giovane, mentre da adulta è interpretata da Valeria Bilello, cui in effetti somiglia moltissimo.

Mihaela Dorlan e le esperienze al cinema e al teatro

Mihaela Dorlan recita anche al cinema. Il primo film in cui la vediamo è Nemiche per la pelle, diretto nel 2015 da Luca Lucini, in cui le protagoniste sono interpretate da Claudia Gerini e Margherita Buy. Nel 2018, invece, eccola in Sole, di Carlo Sironi, mentre da marzo 2021 è sul set del film Il confine, di Vincenzo Alfieri, ispirato al romanzo omonimo di Giorgio Flaviano.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Mihaela è anche la protagonista di due cortometraggi di Alessandro e Piefrancesco Bonolis: Black Days del 2018 e B del 2020. Al teatro, invece, viene diretta da Antonello Avallone in In nome del papa re, nel 2018, interpretando Teresa, e Non è vero ma ci credo della stagione 2018-2019, interpretando Rosina. Nel 2018-2019 è Elena nell’Iliade diretta da Massimiliano Dau e, sempre per lo stesso regista, e Matilda ne La Divina Commedia dal 2018 al 2020.

La vita privata di Mihaela Irina Dorlan e le foto su Instagram

Mihaela Irina Dorlan è nata a Bacău, in Romania, il 27 febbraio 1997 e ha dunque 24 anni. Arrivata in Italia giovanissima, è naturalizzata italiana e ha cominciato a studiare recitazione con Yvonne D’Abbraccio nel 2011. Oltre alla recitazione, tra le sue abilità ci sono anche il ballo hip-hop e il pattinaggio artistico a rotelle, inoltre ha giocato a pallavolo. Alta 1,63 cm, parla italiano e rumeno da madrelingua, l’inglese fluentemente e anche un buon spagnolo.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Per quanto riguarda la sua vita privata, qualche anno fa era fidanzata con un batterista di nome Federico e pubblicava anche molte foto sui social insieme a lui, da un po’ di tempo, però, quelle foto sono sparite e dal suo profilo Instagram non sembra esserci un uomo al suo fianco in questo periodo o comunque è molto riservata sulla sua vita sentimentale. Pubblica qualche scatto con gli amici e con il suo cagnolone e molto più spesso foto da sola in cui è molto sensuale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli