La Cina annuncia, il panda non è più a rischio estinzione

·1 minuto per la lettura
Close-up of one china panda on the tree. (Photo: Comezora via Getty Images)
Close-up of one china panda on the tree. (Photo: Comezora via Getty Images)

I panda giganti non sono più minacciati di estinzione, anche se rimangono una specie vulnerabile. E’ quanto hanno stabilito le autorità cinesi, sottolineando che il numero di questi animali in natura è arrivato a 1.800.

La nuova classificazione “riflette le loro migliorate condizioni di vita grazie agli sforzi di lunga durata per la loro conservazione, inclusa l’espansione dell’habitat”, ha detto Cui Shuhong, dirigente del ministero dell’Ecologia e dell’Ambiente, citato dalla Bbc.

L’Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) aveva già rimosso fin dal 2016 i panda giganti dalla lista delle specie a rischio di estinzione, riclassificandoli appunto come “vulnerabili”. In quella occasione, tuttavia, Pechino aveva contestato la decisione, affermando che essa poteva indurre ad attenuare gli sforzi per la conservazione di questi animali.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli