La Cina cambia il finale di "Fight Club", vincono le autorità

·1 minuto per la lettura
La Cina cambia il finale di
La Cina cambia il finale di "Fight Club" e fa vincere le autorità (FSP/JP)

La Cina ha deciso di cambiare il finale del film "Fight Club", un cult della cinematografia. Nella celebre pellicola del 1999 di David Fincher, il personaggio interpretato da Edward Norton uccide il suo alter ego Tyler Durden, interpretato da Pitt, e poi guarda l'esplosione degli edifici.

Nella rivisitazione cinese sono le autorità a vincere trasformando completamente il messaggio del film tratto dal romanzo di Chuck Palahniuk. Nella versione “orientale” del film, le esplosioni sono sostituite da uno schermo nero e dalla scritta: "la polizia ha rapidamente scoperto l'intero piano e arrestato tutti i criminali, prevenendo con successo che le bombe esplodessero". Inoltre il pazzo Tyler Durden viene spedito in un "ospedale psichiatrico" per ricevere trattamenti psicologici, per poi essere dimesso nel 2012.

Il finale ha fatto discutere numerosi utenti che conoscevano la versione originale, a partire dall’autore del libro Chuck Palahniuk, che su Twitter ha scritto ironicamente: "Questo è SUPER meraviglioso! Tutti hanno un lieto fine in Cina!".

Come ricorda la Bbc che riporta la notizia: “Non è raro che la censura cinese faccia tagli ai film occidentali, ma è più raro che cambino un finale”. E’ il caso, ad esempio, di "Bohemian Rapsody", in cui sono state censurate scene con riferimenti alla sessualità dell'ex leader dei Queen, Freddie Mercury.

GUARDA ANCHE: Asta cult: dalla giacca di Han Solo all'accappatoio di Fight Club

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli