La Cina cancella la sua "Davos" per l'epidemia da coronavirus

Mos

Roma, 9 mar. (askanews) - La Cina ha confermato la cancellazione della "sua" Davos. Il forum economico di Boao per l'Asia, che riunisce molti capi di stato nusiness leader, è stato rimandato a causa dell'epidemia causata dal nuovo coronavirus. Lo riferiscono i media cinesi.

La data prevista per l'inizio del vertice era il 24 marzo, come al solito nella località di Boao, nella provincia meridionale di Hainan.

L'evento si tiene dal 2002 e rappresenta una "Davos cinese", che vede leader mondiali e capitani d'industria discutere dei temi dello sviluppo globale.

La Cina sta dando segnali vieppiù incoraggianti sul contagio. Oggi ha segnalato quaranta nuovi contagi, tutti a Wuhan, e quattro d'importazione nel Gansu. I morti sono stati 22. Sono i dati migliori da quando si è cominciato a dare diffusione del bilancio dell'epidemia.