La Cina registra 109 casi di Coronavirus. E costruisce un ospedale da 1.500 stanze in 5 giorni

Adele Sarno
·Social media editor, L'Huffington Post
·2 minuto per la lettura
SHIJIAZHUANG, CHINA - JANUARY 16: Aerial view of cranes working for the construction of a centralized quarantine site with 3,000 prefabricated rooms during the COVID-19 pandemic on January 16, 2021 in Shijiazhuang, Hebei Province of China. (Photo by VCG/VCG via Getty Images) (Photo: VCG via Getty Images)
SHIJIAZHUANG, CHINA - JANUARY 16: Aerial view of cranes working for the construction of a centralized quarantine site with 3,000 prefabricated rooms during the COVID-19 pandemic on January 16, 2021 in Shijiazhuang, Hebei Province of China. (Photo by VCG/VCG via Getty Images) (Photo: VCG via Getty Images)

La Cina ha registrato 109 nuovi casi di coronavirus, di cui 96 locali e 13 importati secondo le autorità sanitarie del Paese asiatico. 72 dei casi locali sono stati segnalati nell’Hebei, 12 nell’Heilongjiang, 10 a Jilin e 2 a Pechino, mentre un caso sospetto di importazione è stato registrato a Shanghai. Inoltre, sono state rilevate altre 119 nuove infezioni asintomatiche.

Le autorità stanno lavorando contro il tempo per contenere la diffusione della pandemia meno di un mese prima del capodanno lunare cinese. Nella città di Shijiazhuang, capitale della provincia di Hebei, in soli cinque giorni è stato costruito un nuovo centro di isolamento per 3.000 persone, secondo l’agenzia di stampa cinese Xinhua. Finora i casi di coronavirus nel Paese hanno raggiunto 88.227 e di questi, 1.205 continuano a ricevere cure, 42 sono gravi e 4.635
persone sono morte.

Con il tempo record di 5 giorni, la Cina ha terminato la costruzione di un ospedale da 1.500 stanze destinato ai pazienti affetti da Covid-19 per combattere un’ondata di infezioni in una città a sud di Pechino. Lo riferiscono i media statali.

This aerial photo taken on January 16, 2021 shows the under-construction centralized quarantine facilities, where people at risk of contracting the Covid-19 coronavirus are to be taken into quarantine in Shijiazhuang, in northern Hebei province after the province declared an "emergency state". (Photo by STR / CNS / AFP) / China OUT (Photo by STR/CNS/AFP via Getty Images) (Photo: STR via Getty Images)
This aerial photo taken on January 16, 2021 shows the under-construction centralized quarantine facilities, where people at risk of contracting the Covid-19 coronavirus are to be taken into quarantine in Shijiazhuang, in northern Hebei province after the province declared an "emergency state". (Photo by STR / CNS / AFP) / China OUT (Photo by STR/CNS/AFP via Getty Images) (Photo: STR via Getty Images)

L’ospedale è uno dei sei previsti con un totale di 6.500 stanze in costruzione a Nangong, nella provincia di Hebei, riferisce l’agenzia di stampa Xinhua. Tutti dovrebbero essere completati entro la prossima settimana. Un programma simile di rapida costruzione era stato lanciato all’inizio dell’epidemia lo scorso anno per istituire ospedali di isolamento a Wuhan, la città dove il virus venne segnalato la prima volta alla fine del 2019.


La Cina, che ha in gran parte contenuto la diffusione del coronavirus, ha subito una nuova ondata di infezioni questo mese a Nangong e nella capitale della provincia di Hebei Shijiazhuang, a sud-ovest della capitale cinese.

SHIJIAZHUANG, CHINA - JANUARY 16: Workers at the construction site of a centralized quarantine site with a total of 3,000 prefabricated rooms amid the coronavirus outbreak on January 16, 2021 in Shijiazhuang, Hebei Province of China. (Photo by VCG/VCG via Getty Images) (Photo: VCG via Getty Images)
SHIJIAZHUANG, CHINA - JANUARY 16: Workers at the construction site of a centralized quarantine site with a total of 3,000 prefabricated rooms amid the coronavirus outbreak on January 16, 2021 in Shijiazhuang, Hebei Province of China. (Photo by VCG/VCG via Getty Images) (Photo: VCG via Getty Images)

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.