La Cina registra 75 nuovi contagi da Covid, dato più basso dall'11 gennaio

·1 minuto per la lettura

AGI - La Cina registra 75 nuovi contagi da Covid-19, 55 dei quali sviluppati internamente, in lieve calo rispetto agli 82 di ieri, e al livello di incremento più basso dall'11 gennaio. La maggiore parte dei casi sviluppati internamente si registrano nell'estremo Nord-Est dello Heilongjiang (29) mentre nella provincia limitrofa del Jilin se ne contano 14.

Sette nuovi contagi sono stati accertati nello Hebei, la provincia che confina con Pechino, dove si contano nell'aggiornamento di oggi quattro nuovi casi. Un sono caso è stato registrato a Shanghai. I nuovi contagi asintomatici, conteggiati a parte rispetto ai casi accertati, sono 61, in lieve rialzo rispetto ai 57 di ieri.

In totale, dall'inizio dell'epidemia, sono 89.272 i contagi accertati, mentre il numero di decessi e' di 4.636. La nuova ondata, segnata finora da due decessi, preoccupa per la vicinanza con le feste del capodanno lunare: domani comincerà il periodo di 40 giorni del "chunyun", l'esodo interno che tradizionalmente vede spostarsi sul territorio nazionale centinaia di milioni di persone, e che quest'anno assiste a un crollo degli spostamenti.

Le autorità hanno annunciato un taglio dei viaggi per contenere la diffusione del virus, e sono state lanciate campagne di test di massa, che hanno coinvolto anche Pechino. China Railway, l'ente pubblico che gestisce il trasporto ferroviario in Cina, ha annunciato le misure di prevenzione anti-epidemica per gli spostamenti su rotaia, a cominciare dal rilevamento delle temperature e l'obbligo di mascherina.