La Cina volta pagina: stop ai lavori forzati per le prostitute -4-

Fth

Roma, 28 dic. (askanews) - Nel 2013, la Cina ha annunciato di aver abolito il suo sistema di "rieducazione attraverso campi di lavoro" per piccoli criminali.

La Cina, in realtà, non sta abbandonando totalmente l'idea della rieducazione. Le autorità del paese affermano che numerosi campi nella regione nord-occidentale dello Xinjiang sono campi di educazione volontaria che aiutano a combattere l'estremismo.

Tuttavia, i gruppi per i diritti affermano che molti cinesi uiguri sono stati radunati nei campi e costretti a criticare o denunciare la loro fede.