La Cina volta pagina: stop ai lavori forzati per le prostitute -3-

Fth

Roma, 28 dic. (askanews) - All'interno di uno dei bordelli con licenza più grandi del mondo Shen Tingting, direttore di Asia Catalyst, ha affermato che il passaggio all'abolizione dei centri di detenzione del lavoro forzato è positivo, ma solo un piccolo passo verso la tutela dei diritti delle prostitute.

"La legge e le politiche cinesi si concentrano sul divieto e sulla repressione del lavoro sessuale, piuttosto che fornire un quadro per garantire la salute e la sicurezza del lavoro sessuale come professione", ha affermato.(Segue)