La clamorosa protesta di un pensionato toscano sbarca su Instagram

·2 minuto per la lettura
La rabbia di Pierdomenico, ha 82 anni e non è stato vaccinato
La rabbia di Pierdomenico, ha 82 anni e non è stato vaccinato

Non è stato ancora vaccinato, ha 82 anni e ha lanciato la sua protesta social. Pierdomenico Vannini, pensionato toscano over 80, si è fatto aiutare dalla nipote Matilde e sui social si è fatto ritrarre con un cartello molto eloquente. Vi si legge: “Ottantadue anni, fiorentino, non ancora vaccinato e… ne ho parecchi davanti”. Ebbene si, nonno Pierdomenico non stato ancora vaccinato nonostante vari tentativi di prenotazione messi in atto. L’anziano aveva già indirizzato una lettera al governatore Giani e al sindaco di Firenze Nardella. Per rendere più incisiva la sua protesta Vannini ha chiesto a sua nipote di diffondere quello scatto di denuncia. Ed è stato accontentato: su Instagram la storia è virale. Al di là degli aspetti ridanciani la storia di nonno Pierdomenico è serissima.

Lo sfogo di Matilde: “82 anni”

Lo spiega bene proprio Matilde: “Mio nonno ha 82 anni ed è in ansia perché ancora non è stato vaccinato con la prima dose”. E ancora: “La sua è diventata una fissazione tanto da parlare solo di questo. Guarda la tv ed è preoccupato e arrabbiato delle notizie che sente. Ha paura di prendere il covid e passarlo a mia nonna, 78 anni, a sua volta preoccupata perché è gravemente immunodepressa. Anche lei, particolarmente fragile, ancora non sa quando potrà fare questo benedetto vaccino. Mi sembra un’ingiustizia che una persona anziana debba attendere ancora non si sa per quanto il vaccino e che stia male per questo”.

In Toscana c’è chi salta la fila

Matilde è certa di un buon esito della vicenda, ma nonno Pierdomenico molto attento nel seguire i media, non può fingere di non vedere che in Toscana c’è chi lo ha scavalcato. “So che arrivano poche dosi, non dipende dalla mia dottoressa. Ma mi chiedo: perché altre categorie meno a rischio sono già state vaccinate e con noi ottantenni si va così a rilento?” Matilde poi chiosa: “Nonno è anche molto arrabbiato perché mentre vede che le altre ‘liste’ di vaccinazione scorrono più veloci, quella degli over 80 scorre in modo non agevole. Tanto che la sua dottoressa non sa quando a mio nonno toccherà il suo turno del vaccino. Ci sono più di 100 persone over 80 in lista prima di lui”.

Vaccini agli over 80: il caso Toscana

La Toscana è una delle regioni con la percentuale di vaccinati over 80 più basse. Infatti ultimi dati alla mano supera di poco il 5% del totale. Secondo il piano del ministro Roberto Speranza, gli anziani avrebbero dovuto essere vaccinati contro covid entro fine marzo. Il governatore Giani ha annunciato che in Toscana sono aperte le prenotazioni per le persone estremamente vulnerabili.