La compagna del killer di Las Vegas: non sapevo del suo piano

Coa

Roma, 5 ott. (askanews) - Marilou Danley, la compagna del killer di Las Vegas, presa in consegna ieri dal Fbi è stata interrogata dagli inquirenti ed ha assicurato di non essere stata a conoscenza del progetto omicida di Stephen Paddock, che domenica ha ucciso 58 persone, ferendone altre 489 durante un concerto in città. Danley, seocndo una dichiarazione del suo avvocato a Los Angeles, ha descritto il killer come un uomo "gentile, premuroso e tranquillo".

"Non mi ha mai detto niente" a proposito del fatto che "qualcosa di terribile sarebbe successo", ha spiegato, confermando che circa due settimane fa l'uomo aveva acquistato per lei un biglietto per le Filippine, Paese di cui è originaria, invitandola ad andare a visitare la sua famiglia. Nelle Filippine Paddock ha inoltre trasferito un'importante somma di denaro, circa 100.000 dollari: "diceva che sarebbero servite per comprare una casa per me e per la mia famiglia", ha spiegato la donna, dicendosi preoccupata che "questo viaggio inaspettato e il denaro fossero un modo per rompere" la relazione. Ma non ha mai sospettato che il compagno "pianificasse tala violenza contro chiunque", ha aggiunto l'avvocato di Danley nella sua dichiarazione.

(fonte afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità