La compagnia è nata per realizzare i viaggi nello Spazio

·1 minuto per la lettura
virgin treno supersonico
virgin treno supersonico

La Virgin di Richard Branson punta ad entrare nella storia e, in qualche modo, ci sta riuscendo. Domenica 8 novembre, infatti, è stato inaugurato il primo Hyperloop della compagnia. Un treno supersonico capace di trasportare oggetti e persone all’interno di tubi a bassa pressione, nonché a velocità straordinaria. Il test è stato effettuato nel deserto del Nevada: il mezzo ha percorso 500 metri in soli 6,25 secondi a una velocità di 172,2 chilometri orari. A bordo c’erano Josh Giegel, CTO e co-fondatore, e Sara Luchian, Director of Passenger Experience.

L’esperienza a bordo dell’Hyperloop

Il test, in base a quanto affermato dai volontari, è andato meglio del previsto. “Non sembrava molto diverso dall’accelerare in un’auto sportiva“, ha aggiunto Josh Giegel. Per la Virgin si tratta di un importante passo avanti negli sviluppi di una tecnologia a cui lavorano ormai da anni.

Negli ultimi anni, il team di Virgin Hyperloop ha lavorato per trasformare in realtà la sua tecnologia rivoluzionaria“, ha affermato Richard Branson, fondatore del Virgin Group. “Con il test di successo di oggi, abbiamo dimostrato che questo spirito di innovazione cambierà di fatto il modo in cui le persone di tutto il mondo vivono, lavorano e viaggiano negli anni a venire“. “Questo è un passo di rilevanza storica. Non ho dubbi sul fatto che questo cambierà il mondo“, ha ribadito Jay Walder, CEO dell’azienda.

La Virgin, tramite questa nuova tecnologia, punta infatti sia a mandare nello Spazio persone comuni, che a migliorare la vita sulla Terra. Le tempistiche per gli spostamenti infatti si ridurrebbero in maniera netta. In molti, tuttavia, non sono convinti della sostenibilità del progetto.