La consorte del maturando era un’insegnante salernitana deceduta a gennaio dell’anno scorso

Vincenzo Lifrieri e sua moglie sua moglie Tina Lanzara
Vincenzo Lifrieri e sua moglie sua moglie Tina Lanzara

Sta dando il suo esame di maturità a 64 anni e Vincenzo Lifieri così si è rimesso in pari con la vita e con la parola da mantenere con chi ha amato moltissimo: “L’ho promesso a mia moglie morta di Covid”. La consorte del maturando era un’insegnante salernitana deceduta a gennaio dell’anno scorso e dopo quel  21 gennaio 2021 Vincenzo aveva capito che alla sua Tiziana Lanzara bisognava rendere onore. Doveva farlo perché quando era ancora in vita aveva fatto una scommessa con lei: iscriversi all’istituto Galileo Galilei per concludere il percorso di studi intrapreso ed interrotto 45 anni anni fa.

Esame di maturità a 64 anni, per amore e per orgoglio

Ecco perché l’uomo, nativo di Spezzano Albanese, in provincia di Cosenza, è a Salerno per la prima prova scritta di italiano agli esami di maturità. Come spiega il Mattino Vincenzo è nonno padre di due figli. Ha detto l’uomo: “Ho imparato a usare il programma Autocad che serve a progettare disegni tecnici al computer. I miei professori mi hanno insegnato molto bene ad utilizzarlo. Devo ammettere che non ho una grande praticità per gli anni, ma ho profuso tanto impegno per colmare le mie lacune. Ho voglia di riuscirci perché ho studiato”.

Il messaggio di Vincenzo a chi ha abbandonato gli studi

E Lifrieri ha voluto anche lanciare un messaggio: “Ai giovani che nel salernitano hanno abbandonato gli studi posso dire che la scuola regala un orizzonte di senso che nessun lavoro col facile guadagno può dare”. L’uomo abbandonò la scuola in quarto superiore, non si presentò all’appuntamento del quinto anno dell’indirizzo per ragionieri. Lo fece perché all’epoca Vincenzo voleva cominciare a lavorare subito. La chiosa l’ha fata il dirigente dell’Istituto Emiliano Barbuto: “Non è mai troppo tardi per maturare competenze e reinserirsi nel mondo economico e produttivo della società, per essere nuovamente cittadini attivi e partecipare allo sviluppo della società civile”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli