La Coppa di Campioni d'Europa è tornata a Roma

·1 minuto per la lettura

AGI -  La nazionale italiana di calcio vincitrice dell'europeo è rientrata da Wembley poco dopo le 6 del mattino all'aeroporto di Fiumicino attesi da circa 200 tifosi. Decine di operatori aeroportuali si sono radunati sotto il velivolo e hanno applaudito lungamente la nazionale.

Successivamente gli Azzurri sono stati trasferiti all'hotel Parco dei Principi dove Giorgio Chiellini, è sceso dal pullman con una corona dorata in testa e la coppa in mano. 

Nella giornata di oggi la Nazionale è attesa dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Quirinale e dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, a Palazzo Chigi.

Mattarella, torniamo vincitori

"Torniamo vincitori". Sergio Mattarella sale sul volo di Stato che lo riporta a Roma dopo la finale degli Europei vinta dagli Azzurri e trova ad accoglierlo l'equipaggio che espone una bandiera tricolore.

"Ci ha portato fortuna", hanno detto i comandanti dell'Aeronautica Militare. "Tutti quanti insieme abbiamo avuto fortuna, una vittoria bellissima", ha risposto Mattarella.

Bonucci, la Coppa? Prende l'aereo e torna con noi...

Rendere felice un grande popolo è la cosa più bella che possa esistere, noi ce l'abbiamo fatta. Mi dispiace per gli inglesi, ma questa sera la coppa prende l'aereo e torna con noi". Così Leonardo Bonucci, nella conferenza stampa dopo la vittoria con l'Inghilterra che ha permesso alla nazionale italiana di conquistare l'Europeo 53 anni dopo. 

"L'abbraccio e le lacrime con Vialli, 30 anni fa eravamo insieme qui e perdemmo - ha detto il ct Roberto Mancini - Poi siamo amici da una vita. Riportare la coppa in Italia dopo tanti anni è incredibile. Vialli ed io ci siamo emozionati... forse è perché siamo anziani...". 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli