La Corte Suprema Usa blocca Trump, non può deportare i "dreamers"

La Corte Suprema ha bloccato la decisione di Donald Trump di cancellare il piano Daca, Deferred Action for Childhood Arrivals, il programma creato dall'ex presidente Barack Obama che vieta la deportazione di migliaia di bambini immigrati entrati in Usa senza documenti legali, i cosiddetti "dreamers". La decisione è arrivata con una votazione di 5-4: assieme ai componenti liberal della Corte ha votato il giudice capo, il moderato John Roberts.

E' la seconda volta, in appena quattro giorni, che la Corte Suprema prende una decisione contraria alla posizione di Trump. Lunedì i giudici avevano stabilito il divieto di licenziare una persona per essere gay o transgender.