La Crew Dragon 2 di Space X è partita verso la stazione spaziale Iss

·2 minuto per la lettura

AGI - La capsula Crew Dragon 2 di proprietà della SpaceX di Elon Musk è partita dalla base di Cape Canaveral, in Florida, verso la Stazione Spaziale Internazionale.  A bordo quattro astronauti: il francese Thomas Pesquet (Esa), gli americani Shane Kimbrough e Megan McArthur (nasa) e il giapponese Akihiko Hoshide. La missione durerà poco meno di 24 ore, il tempo necessario per questo "taxi delle stelle" per portare l'equipaggio sulla Stazione Spaziale Internazionale. Il viaggio è stato ritardato di un giorno dalla Nasa per sfruttare condizioni meteo più favorevoli.

 

Il lancio del razzo-capsula Crew Dragon 2 di SpaceX verso la Stazione Internazionale è avvenuto alle 05.49 locali (poco prima di mezzogiorno in Italia) e porta con sé diverse "prime volte". In vent'anni di collaborazione, ad esempio, è il primo volo congiunto per l'agenzia americana (Nasa), quella europea (Esa) e quella giapponese (Jaxa). Il francese Thomas Pesquet è inoltre il "primo" europeo a salire sulla Crew Dragon 2. In lista d'attesa ci sono il tedesco Matthias Maurer, che partirà il prossimo autunno, e l'italiana Samantha Cristoforetti, pronta a tornare nello spazio la prossima primavera.

 

I quattro astronauti sono usciti dalle loro case verso le 2.20 (ora di Cape Canaveral) e sono stati condotti alla rampa di lancio da tre Tesla bianche. Le targhe delle tre auto super-innovative portavano le scritte "recyvler", "reuse" e "reduce", alludendo al fatto che, per la prima volta, la missione ha utilizzato un razzo e una capsula usati in precedenza in altre missioni. Sia SpaceX che Tesla sono aziende fondate dall'imprenditore Elon Musk.      

Durante i prossimi di sei mesi sulla Iss, la squadra sarà responsabile della conduzione di circa cento esperimenti scientifici, tra cui alcuni dedicati a piccoli modelli di organi umani costruiti appositamente per studiare effetti come l'invecchiamento del sistema immunitario, la funzione renale e la perdita del tono muscolare.     

Un altro compito importante sarà quello dell'aggiornamento del sistema di energia solare della Iss con l'installazione di nuovi pannelli compatti che, come ricorda la Nasa, "si srotolano come un enorme tappeto per fare yoga". Pesquet e Hoshide, inoltre, hanno detto che hanno intenzione di vivacizzare i momenti all'interno della Stazione condividendo la loro cucina nazionale, transalpina e nipponica, con i compagni di viaggio. Ognuno dei membri dell'equipaggio, tradizione ormai storica, ha scelto il proprio menu in base a gusti personali e provenienza geografica, il tutto ovviamente riadattato in chiave 'spaziale'.     

Il lancio odierno rappresenta il terzo successo per SpaceX in pochi mesi, dopo il viaggio di prova con equipaggio, effettuato nel maggio 2020, e la missione verso la Iss dello scorso novembre. Subentrando a Boeing, l'azienda di Musk ha permesso alla Nasa di rompere il monopolio russo sui voli verso la Iss, effettuati fino a un anno fa solo attraverso la capsula Soyuz.