La criminologa è stata attaccata sulle pagine Facebook dalla penalista Maria Antonietta Labianca

·1 minuto per la lettura
Roberta Bruzzone
Roberta Bruzzone

La criminologa Roberta Bruzzone denuncia una sua ex amica avvocatessa per stalking, l’esperta di crimini e volto noto della televisione è stata attaccata sui social dalla penalista Maria Anonietta Labianca, che le ha dato della “Barbie di plastica, truffatrice come Vanna Marchi” e della “pseudocriminologa”.

Bruzzone denuncia una sua ex amica, la penalista Labianca

Il mezzo per diffondere quei giudizi così forti è stato quello dei social, in particolare delle pagine Facebook relative ai contatti in comune fra offender e parte lesa, che una volta erano molto amiche. La legale potrebbe finire a processo per le offese, questo almeno secondo le risultanze procedurali rubricate dal Sostituto procuratore di Roma Antonio Verdi.

Indagini della procura chiuse: Bruzzone denuncia una sua ex amica, cosa rischia

Dopo la denuncia della Bruzzone il magistrato ha chiuso le indagini e notificato a Labianca un 415/bis Cpp in cui a parere della Procura sussisterebbe il reato di stalking per l’utilizzo di “termini offensivi” in contesti consultabili anche da amici e clienti della vittima.

Ansia e timore dopo gli attacchi social: Roberta Bruzzone denuncia una sua ex amica

In più quell’attacco avrebbe cagionato ansia e timore nella criminologa. Interrogata dal requirente Labianca ha respinto ogni addebito, ma la sua posizione procedurale è molto delicata perché si trova nella fase che precede la richiesta di rinvio a giudizio che la procura potrebbe girare all’ufficio di un Gup di Piazzale Clodio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli