La crociata di Draghi contro la corruzione e a sostegno delle Pmi

·1 minuto per la lettura

AGI - Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato una crociata del suo governo contro la corruzione "che deprime l'economia" e le infiltrazioni criminali, ma anche a sostegno delle piccole e medie imprese. 

Surante la replica alla Camera in vista del voto di fiducia a Montecitorio, Draghi ha assicurato che il suo governo intende sostenere l'internazionalizzazione e potenziare il credito d'imposta per le Pmi. "Ci sono tre aspetti che riguardano le Pmi - ha detto Draghi - uno riguarda l'emergenza, un altro riguarda la preparazione per la ripartenza quando comincerà ad attenuarsi la pandemia e poi sono stati sollevati due o tre esempi di tutele specifiche per le Pmi italiane. Sul primo punto, cioè sull'emergenza, quel che è stato fatto da noi ricalca abbastanza bene quel che è stato fatto in altri Paesi europei dal punto di vista qualitativo. Sul secondo punto la questione è più di medio periodo e questo comporta internazionalizzazione, accesso al capitale e investimenti per rafforzare la nostra manifattura: la strada è quella di sostenere il processo di internazionalizza delle Pmi, di potenziare il credito di imposta per investimenti ricerca e sviluppo nel mezzogiorno e anche quello per le spese di consulenze relativo alla quotazione, dobbiamo estendere a questo il piano nazionale della transizione 4.0 per favorire e accompagnare le imprese nel processo di transizione tecnologica e sostenibilità ambientale".