La Cuccarini fuori dalla sua trasmissione: l'intervento dei colleghi

Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini sembra essere realmente costretta lasciare La Vita in Diretta, anche se non è ancora arrivata la conferma definitiva del suo addio al programma televisivo di Rai1. La conduttrice, che è stata affiancata da Alberto Matano, ha avuto un grande successo in questa ultima edizione, con ascolti che sono riusciti a tenere testa a Pomeriggio Cinque di Barbara D’Urso. Alcune voci hanno insinuato che il motivo di questo addio obbligato potrebbe essere dovuto alle presunte idee sovraniste della conduttrice. Non è ancora arrivata nessuna conferma ufficiale, ma alcuni colleghi della Cuccarini hanno già iniziato a mandarle messaggi di solidarietà.

Lorella Cuccarini difesa dai colleghi

Il primo a mostrare la sua solidarietà a Lorella Cuccarini è stato Pierluigi Diaco, conduttore di Io e Te su Rai1, che ha parlato di lei in un post su Twitter. Il conduttore ha voluto sottolineare la grande professionalità della Cuccarini, augurandole una vita professionale ancora ricca di esperienze più stimolanti. “Domani la mia amica Lorella Cuccarini conclude la sua eccezionale esperienza alla guida de La Vita in Diretta. Si è contraddistinta per competenza e senso di dovere. È una professionista che lavora con passione e correttezza. Le auguro che la vita professionale continui a darle ciò che merita” sono state le parole di Diaco.

Anche Salvo Sottile è intervenuto in difesa di Lorella Cuccarini, facendo riferimento alle voci sulle presunte idee sovraniste della conduttrice. Il conduttore ha sottolineato che la carriera così importante della sua collega non può essere messa sullo stesso piano delle questioni politiche. “Penso che Lorella Cuccarini si sia messa in gioco e piaccia o no, è una grande professionista. C’è ancora spazio per lei. Usare l’alibi della politica per annacquare 30 anni di mestiere lo trovo ingiusto” ha spiegato Sottile.