La Cuccarini lancia una frecciatina contro Alberto Matano: "Ego sfrenato"

LorellaCuccarinilettera

L’addio di Lorella Cuccarini (che giungerebbe secondo indiscrezioni anche per via delle affermazioni politiche fatte dalla conduttrice) a sorpresa sembra essere confermato da una lettera che la conduttrice avrebbe scritto ai suoi colleghi, e in cui tra le altre cose si scaglierebbe contro il collega Alberto Matano.

Lorella Cuccarini: la lettera d’addio

Prima di annunciare pubblicamente il suo addio da La Vita in diretta, Lorella Cuccarini avrebbe scritto una lettera indirizzata ai suoi colleghi. La conduttrice ha voluto ringraziarli anche per il coraggio avuto durante la pandemia globale e ha ripercorso alcuni dei momenti della sua esperienza all’interno del programma. Per finire, però, ha scagliato una pesante frecciatina contro Alberto Matano, suo collega al timone del programma. In passato si era parlato di un’antipatia tra i due che però, col tempo, sembrava esser stata messa da parte. A quanto pare invece tra i due vi sarebbe tutt’altro:

“C’è una ‘prima volta’ alla quale non ero preparata: il confronto con l’ego sfrenato e – sì, diciamolo pure – con l’insospettabile maschilismo di un collega di lavoro – scrive Lorella – Esercitato più o meno sottilmente, ma con determinazione. Costantemente. Talvolta alternato ad incredibili (e mai credute) dichiarazioni pubbliche di stima nei miei riguardi. So che tutto questo non devo certo ricordarlo a voi che eravate qui. E se si volesse cercare il perché di tutto questo, non sarebbe certo necessario rivolgersi alla Bruzzone”, si legge nella lettera che avrebbe scritto la Cuccarini, e che in questa parte sembra riferirsi proprio a Matano pur non nominandolo. Si vocifera che la conduttrice sia stata silurata dal programma per le sue convinzioni sovraniste, sarà vero?

  • Usa, ragazza di 17 anni morta per aver contratto volontariamente il Sars-CoV-2
    Stile di vita
    notizie.it

    Usa, ragazza di 17 anni morta per aver contratto volontariamente il Sars-CoV-2

    Una ragazza di 17 anni è morta negli Usa dopo che la madre no vax l'aveva portata a un Covid party per contrarre volontariamente il coronavius.

  • Coronavirus, "in Bangladesh è un disastro, in comunità Roma preoccupati"
    Notizie
    Adnkronos

    Coronavirus, "in Bangladesh è un disastro, in comunità Roma preoccupati"

    "Stiamo cercando di diffondere la voce all'interno della comunità il più possibile, anche grazie ai social network. C'è stato un problema di comunicazione: oggi abbiamo avuto una riunione con la Asl Roma 5, sappiamo che è stato aperto un centro per i tamponi e che presto saranno tre i punti tra Centocelle e piazza della Marranella. Dobbiamo essere responsabili: mantenere la distanza e fare tamponi se siamo stati a contatto con connazionali rientrati dal Bangladesh". Lo dice all'AdnKronos Mohamed Taifur Rahman Shah, presidente del'associazione ItalBangla.  L'associazione si sta impegnando per cercare di diffondere il più possibile informazioni nella comunità del Bangladesh di Roma, specialmente nel quadrante est della città: sulla pagina Facebook, ItalBangla oggi ha pubblicato una serie di video della riunione e dell'esecuzione dei tamponi. "C'è preoccupazione, però adesso ci sentiamo più sicuri, con questo sforzo della Asl riusciremo a identificare e trovare altre persone contagiate. Sicuramente sono stati fatti errori dal governo del Bangladesh, che ha lasciato passare tutti, e da quello italiano che non ha controllato chi entrava in Italia", continua Shah.   "Nel nostro Paese la situazione legata ai contagi è un disastro, non ci sono cure mediche e la gente sta cercando di scappare con ogni mezzo", ha concluso Shah.

  • Peste bubbonica, le autorità cinesi emettono allarme di terzo livello
    Salute
    notizie.it

    Peste bubbonica, le autorità cinesi emettono allarme di terzo livello

    Registrato un nuovo sospetto caso di peste bubbonica in Cina, al momento in condizioni stabili. Le autorità hanno emesso un allarme di terzo livello.

  • "Senza razzismo non c'è libertà": bufera su esponente leghista
    Notizie
    Yahoo Notizie

    "Senza razzismo non c'è libertà": bufera su esponente leghista

    Il leader della Lega a Bolzano, candidato alla Camera dei Deputati nelle Politiche del 2018, ha scatenato non poche polemiche con il suo post.

  • Dua Lipa infiamma i social con una serie di scatti bollenti
    Spettacolo
    Yahoo Notizie

    Dua Lipa infiamma i social con una serie di scatti bollenti

    Voce pazzesca e curve mozzafiato. La cantante inglese di origine albanese sa come intrattenere i propri fan sul web...

  • Arpa: ozono oltre soglia di allarme in quasi tutta la Lombardia
    Notizie
    Askanews

    Arpa: ozono oltre soglia di allarme in quasi tutta la Lombardia

    Di poco sotto il limite a Milano, Mantova, Brescia e Pavia

  • Coronavirus: vittime, contagi, nuovi focolai. Le news in tempo reale
    Salute
    Yahoo Notizie

    Coronavirus: vittime, contagi, nuovi focolai. Le news in tempo reale

    Gli aggiornamenti in tempo reale sull'emergenza coronavirus in Italia.

  • Berruti, la verità sulla storia con Maria Elena Boschi
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Berruti, la verità sulla storia con Maria Elena Boschi

    L'attore conferma: "Sono innamorato, siamo una bellissima coppia".

  • "Safe is the new normal": il decalogo per fare sesso sicuro
    Salute
    Askanews

    "Safe is the new normal": il decalogo per fare sesso sicuro

    Campagna Durex e Anlaids contro le cattive abitudini pre-Covid

  • Insulti omofobi a un paziente: sotto accusa primario di Varese
    Salute
    Askanews

    Insulti omofobi a un paziente: sotto accusa primario di Varese

    Il TgR: medico sottoposto a procedimento disciplinare

  • Covid, così il lockdown sta facendo collassare l'economia di Lourdes
    Politica
    notizie.it

    Covid, così il lockdown sta facendo collassare l'economia di Lourdes

    La pandemia di coronavirus sta mettendo in ginocchio la cittadina francese di Lourdes, la cui economia gravita interamente attorno al santuario.

  • Nick Cordero morto per Covid-19 a 41 anni
    Spettacolo
    notizie.it

    Nick Cordero morto per Covid-19 a 41 anni

    Nick Cordero, 41 anni, è morto dopo oltre 3 mesi in un ospedale di Los Angeles: i suoi problemi di salute erano legati al contagio da coronavirus

  • La tronista e il corteggiatore faranno le ferie separate confermando la rottura
    Notizie
    notizie.it

    La tronista e il corteggiatore faranno le ferie separate confermando la rottura

    Sammy e Giovanna trascorrono le vacanze separati, confermando in questo modo le voci sulla rottura.

  • Covid, le parole di un 34enne spagnolo: "Ero sanissimo, ma ho rischiato di morire"
    Salute
    notizie.it

    Covid, le parole di un 34enne spagnolo: "Ero sanissimo, ma ho rischiato di morire"

    Intervistato dalla stampa spagnola, un 34enne della Catalogna ha raccontato come il coronavirus lo abbia quasi ucciso nonostante non avesse patologie.

  • Ringo Starr compie 80 anni, la festa è online
    Spettacolo
    Adnkronos

    Ringo Starr compie 80 anni, la festa è online

    Ringo Starr è pronto per festeggiare il suo ottantesimo compleanno che quest'anno, a causa del coronavirus, non vedrà il raduno dei tanti amici ma si celebrerà online. L'ex batterista dei Beatles, secondo quanto riferisce il sito della Bbc, si dice soddisfatto per il passato e ottimista per il futuro. "Faccio un enorme compleanno: ho 80 anni", afferma Starr, spiegando: "Lo festeggerò in modo leggermente diverso quest'anno rispetto agli ultimi 12 anni, in cui ci siamo tutti radunati a mezzogiorno per festeggiare il momento della pace e dell'amore".  Una tradizione annuale iniziata nel 2008, in occasione di un raduno di 100 ospiti per il compleanno all'Hard Rock di Chicago per il compleanno di Starr. Da allora si è espanso in 27 paesi, con il suo epicentro su un grande palcoscenico di Hollywood dove l'ex Beatle celebra l'evento con esibizioni musicali sue e dei suoi amici, davanti a centinaia di fan. Ma ha dovuto annullare l'evento quest'anno a causa della pandemia di Covid-19. "Ho chiesto a molti dei miei amici di inviarmi i filmati di uno show che hanno fatto e sto usando alcuni dei miei con gli All-Starr (la sua band, ndr) e io sarò lì a presentare". Né l'età né la pandemia che lo hanno costretto a cancellare i suoi prossimi tour o hanno offuscato il suo entusiasmo. "In realtà sto suonando più di quanto abbia mai fatto", dice Starr, soddisfatto di quel che la vita gli ha dato fino a ora: "Ho otto nipoti e un pronipote. La vita è stata molto generosa con me", dice il batterista contento perché "non devo andare in pensione ma posso proseguire finché avrò le forze e ho in programma di andare avanti molto più a lungo di 80 anni...". Il musicista nato a Liverpool ha scoperto la passione per la musica all'età di 13 anni, quando era in ospedale per riprendersi dalla tubercolosi. "L'insegnante di musica si è avvicinato per tenerci occupati. Eravamo tutti a letto con la tubercolosi. Mi ha dato un tamburo. E da quel momento volevo solo diventare batterista. da allora, lo sono ancora adesso". Presto ha iniziato ad ascoltare musica e ha sviluppato una predilezione per il genere Country. Ma è stata la sua infatuazione per il Blues che lo ha spinto a presentare domanda di immigrazione negli Stati Uniti per trasferirsi a Houston, in Texas. "Volevo essere nello stesso posto di Lightnin Hopkins, il mio musicista Blues preferito di tutti i tempi", spiega Starr che andò a Londra per presentare i documenti all'ambasciata americana. "Avevamo persino un elenco di fabbriche dove avremmo potuto fare domanda per un lavoro. Ma ci diedero talmente tanti documenti e più fogli da riempire che li abbiamo strappati". Di ritorno a Liverpool, il batterista diciannovenne fu reclutato da Rory Storm e dagli Hurricanes prima di sostituire il batterista dei Beatles, Pete Best, nel 1962 e diventare il quarto membro della band insieme a John Lennon, Paul McCartney e George Harrison. Presto i Beatles furono catapultati al culmine dell'influenza e della fama mondiale. "All'inizio, volevamo fare musica, cosa che abbiamo fatto - racconta ancora Starr - ma siamo diventati così famosi che il prezzo da pagare era che non potevamo andare nemmeno al ristorante. Ma ora è diminuito. Possiamo andare dove vogliamo. E grazie alla pandemia abbiamo tutti le maschere per cui non ci riconoscono", ride. E sulla rottura della band, dice: "La stampa ha dato una strana lettura dei fatti", a proposito della presunta colpa di Yoko Ono, la compagna di Lennon della quale invece Ringo Starr parla con affetto. Il batterista suonò anche in 'The Plastic', il primo album della Ono e confessa di passare a salutarla tutte le volte che va a New York.

  • Calenda supera Renzi: "Testa a testa? E' coda a coda..."
    Notizie
    Adnkronos

    Calenda supera Renzi: "Testa a testa? E' coda a coda..."

    Azione sale al 3,2%, Italia Viva scende al 2,9%. Carlo Calenda supera Matteo Renzi secondo l'ultimo sondaggio Swg per il tg La7. "Un testa a testa? Direi un coda a coda... Non c'è tanto da entusiasmarsi", dice l'europarlamentare, ospite di In onda. "La destra -afferma riferendosi al panorama italiano - si è rinnovata in peggio ma è andata a riprendersi i voti, ha ricostruito una base di pensiero, che io aborro. Il centrosinistra e il centro in generale non lo hanno fatto: il Pd si è arreso ai Cinque Stelle, Forza Italia si è arresa ai sovranisti. Ed è l'unico paese europeo in cui questo succede. In Europa, nella Commissione, Forza Italia e Partito Democratico governano insieme contro gli estremi". "Penso sarebbe bene che i partiti che governano insieme in Europa governassero insieme" anche in Italia, aggiunge dicendosi favorevole ad un esecutivo di larghe intese. "Sono per un governo larghissimo, con Forza Italia e con i pezzi più intelligenti della Lega come Zaia che invece si fanno mettere sotto da Salvini. I Cinque Stelle? Sono tante cose, ad esempio ho stima di Patuanelli".

  • Risalita dei casi positivi di coronavirus in Campania: 27 in un giorno
    Notizie
    notizie.it

    Risalita dei casi positivi di coronavirus in Campania: 27 in un giorno

    Lunedì 6 luglio si è registrato un brusco aumento dei contagi in Campania: De Luca lamenta un comportamento rilassato.

  • Ameba 'mangia cervello', un caso in Florida
    Salute
    Adnkronos

    Ameba 'mangia cervello', un caso in Florida

    Piccola, rara e letale. Un caso confermato nella contea di Hillsborough, in Florida, di Naegleria fowleri, conosciuta anche come ameba 'mangia cervello'. Ad annunciarlo è la Bbc che cita funzionari sanitari dello stato americano e il Dipartimento della Salute della Florida (DOH). Secondo quanto riportato dalla Bbc, le autorità sanitarie non avrebbero tuttavia spiegato dove è stata contratta l'infezione né dato notizie sulle condizioni del paziente.  L'ameba, microscopica e a cellula singola, può causare un'infezione al cervello ed è generalmente fatale. Comunemente trovata in acqua dolce, entra nel corpo attraverso il naso e non può essere trasmessa da persona a persona. "Le infezioni sono in genere osservate negli stati del sud degli Stati Uniti e sono rari in Florida, dove dal 1962 sono stati segnalati solo 37 casi", spiega la Bbc, che continua: "Ma date le conseguenze potenzialmente letali dell'infezione, il DOH ha emesso un avvertimento per i residenti della contea di Hillsborough il 3 luglio" scorso. Funzionari sanitari hanno intanto esortato i residenti a evitare il contatto delle vie nasali con l'acqua dei rubinetti e di altre fonti, come laghi, fiumi, stagni e canali, dove le infezioni sono più probabili nei mesi estivi più caldi di luglio, agosto e settembre.  Febbre, nausea e vomito, nonché torcicollo e mal di testa fra i sintomi dell'infezione da Naegleria fowleri. La maggior parte degli infetti, spiega ancora la Bbc, muore entro una settimana. Il DOH ha quindi esortato le persone che manifestano questi sintomi a "cercare immediatamente assistenza medica, poiché la malattia progredisce rapidamente". "Questa malattia - spiega il dipartimento - è rara, ed efficaci strategie di prevenzione possono consentire una stagione estiva balneare sicura e rilassante".  Le infezioni da Naegleria fowleri sono rare negli Stati Uniti, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Tra il 2009 e il 2018, nel Paese sono state segnalate solo 34 infezioni. Di questi casi, 30 persone sono state infettate dall'acqua da diporto, tre dopo aver eseguito l'irrigazione nasale con acqua di rubinetto contaminata e una persona è stata infettata da acqua di rubinetto contaminata utilizzata su uno scivolo in cortile, ha spiegato il Cdc.

  • Covid, ministro della Salute sospende le tratte aeree in arrivo dal Bangladesh
    Stile di vita
    notizie.it

    Covid, ministro della Salute sospende le tratte aeree in arrivo dal Bangladesh

    Dopo l'aumento dei casi di Covid nei passeggeri tornati dal Bangladesh il ministro Speranza ha imposto la sospensione dei voli dalla nazione asiatica.

  • Paura per Linus, investito in bici
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Paura per Linus, investito in bici

    Il racconto su Instagram del conduttore e direttore di Radio Deejay: "Mi sono trovato sul cofano".

  • Il conduttore al timone della nuova edizione di questa trasmissione
    Spettacolo
    notizie.it

    Il conduttore al timone della nuova edizione di questa trasmissione

    Marco Liorni presenta Affari Tuoi, programma televisivo di Rai 1 che ha avuto diversi conduttori al timone.

  • Brasile, il presidente Bolsonaro positivo al COVID-19
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Brasile, il presidente Bolsonaro positivo al COVID-19

    Il presidente brasiliano è risultato positivo al coronavirus. Lo ha confermato lui stesso una volta appreso l’esito del tampone al quale si è sottoposto nella notte del 6 luglio

  • Salute
    AGI

    Il nuovo coronavirus potrebbe essere comparso in una miniera nel 2012

    Il coronavirus responsabile della pandemia di Covid-19 avrebbe fatto la sua comparsa in Cina già nel 2012, quando sei persone svilupparono una polmonite anomala dopo essere state mandate a ripulire una miniera di rame abbandonata nello Yunnan, l'estremo sud della Cina, piena di guano e pipistrelli, e terreno fertile per la nascita di micro-organismi e agenti patogeni possibilmente letali.È' quanto emerge da un'inchiesta sull'origine del coronavirus pubblicata dal Sunday Times, che retrodata la scoperta di un nuovo tipo di coronavirus simile a quello della Sars: tre dei sei operai che avevano visitato la miniera morirono in seguito al ricovero in ospedale, dopo avere sviluppato sintomi non riconducibili ad altre patologie note. Il loro caso apparve inspiegabile e sottoposto allo pneumologo Zhong Nanshan, che si era già distinto per la gestione dell'epidemia di Sars nel 2003 e che sarebbe tornato alla ribalta a inizio 2020, a capo della squadra di scienziati del governo cinese che aveva il compito di gestire la nuova epidemia.I tre pazienti rimasti in vita - più un quarto che sarebbe morto successivamente - furono sottoposti a un test degli anticorpi: dall'esame emerse che nessuno di loro aveva contratto la Sars, ma tutti e quattro avevano contratto un nuovo tipo di coronavirus simile a quello che provocava la sindrome respiratoria acuta grave. Il caso aveva attirato l'attenzione di un gruppo di scienziati, che muniti di tute e occhiali protettivi e di respiratori, entrarono nella miniera pochi mesi dopo, ad agosto 2012, e raccolsero centinaia di campioni per la ricerca. Tra loro c'era anche Shi Zhengli, la scienziata dei pipistrelli, che aveva iniziato le sue ricerche su questi animali e sui virus a loro collegati nel 2004, diventandone la massima esperta nel Paese asiatico.I campioni fecali di 276 pipistrelli, raccolti nell'arco di un anno, vennero inviati all'istituto di Wuhan, dove era in costruzione il primo laboratorio in Cina di livello 4 di bio-sicurezza, il più alto, che sarebbe stato completato solo nel 2017, e che avrebbe potuto ospitare gli studi sui patogeni più pericolosi per l'uomo. La necessità di una struttura di quel tipo, la prima in Cina, si era resa indispensabile per la quantità di campioni raccolti e per i possibili rischi: le prime scoperte indicavano la compresenza di più coronavirus all'interno della miniera, come emerso da uno studio del 2016 a cui lavorò la stessa Shi Zhengli. Uno di questi era un "nuovo ceppo" di Sars che venne denominato inizialmente RaBtCov/4991, riscontrato in un particolare tipo di pipistrelli. Il laboratorio, però, aveva suscitato dubbi sull'effettiva sicurezza della struttura da parte degli scienziati dell'Ambasciata Usa in Cina che lo visitarono nel 2018, come emerso da cablogrammi diplomatici citati dal Washington Post nei mesi scorsi.Altro fattore di preoccupazione sarebbero stati gli esperimenti sulla mutazione del virus per capirne il livello di infettività. Shi si difese dalle critiche affermando che quel tipo di esperimenti era importante per capire come un ordinario coronavirus potesse trasformarsi in un killer, come era avvenuto per la Sars.Quando si diffuse la notizia dei primi pazienti affetti da polmonite anomala, il 30 dicembre scorso, la scienziata - da Shanghai dove si trovava - tornò velocemente a Wuhan. Per giorni controllò il laboratorio e le analisi compiute sui primi pazienti, molti dei quali avevano visitato un mercato locale che vendeva selvaggina: non c'erano riscontri con i virus studiati in laboratorio, tesi che sostenne piu' volte pubblicamente. In un suo studio del 3 febbraio scorso, pubblicato da Nature, Shi citò i pipistrelli come probabile origine del nuovo coronavirus, rivelando che il suo laboratorio disponeva di un virus con un livello di somiglianza a quello del Covid-19 pari al 96,2%. Il virus a disposizione nel laboratorio, nominato RaTG13, forniva quindi la prova più vicina all'origine del coronavirus responsabile dell'ondata di polmoniti anomale.Altri studi e conferme ricevute dallo stesso Sunday Times rivelano che quel virus sarebbe stato lo stesso RaBtCov/4991 scoperto nella miniera abbandonata dello Yunnan nel 2012 e rinominato. Nonostante le smentite del laboratorio di Wuhan di avere avuto un ruolo nella diffusione del coronavirus, i dubbi sull'origine del Covid-19 non sono stati risolti: il Wuhan Institute of Virology è stato al centro di forti polemiche a livello internazionale che puntavano il dito contro la Cina, accusandola di opacità nella gestione dell'epidemia.Nei prossimi giorni, una squadra di scienziati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità si recherà in Cina proprio per cominciare le indagini sull'origine del coronavirus Sars-CoV-2 responsabile del Covid-19, e cercare di comprendere eventuali legami tra i pipistrelli dello Yunnan e il laboratorio di Wuhan, a oltre mille chilometri di distanza.