La cugina siciliana della First Lady: "La aspetto a Gesso e le preparo le polpette al sugo"

·1 minuto per la lettura
La cugina siciliana della First Lady: "La aspetto a Gesso e le preparo le polpette al sugo"
La cugina siciliana della First Lady: "La aspetto a Gesso e le preparo le polpette al sugo"

Gesso (Messina), 8 nov. (Adnkronos) – (dall'inviata Elvira Terranova) – E' un via vai continuo nel piccolo appartamento a due passi dalla Chiesa Sant'Antonio Abbate di Gesso, minuscolo villaggio alle porte di Messina. Caterina Giacoppo, casalinga 64enne, che vive grazie al reddito di cittadinanza, è frastornata. Fa fatica a parlare. "Sono emozionata…", sussurra con un filo di voce in dialetto ibbisota. Caterina è lontana cugina di Jill Biden, la nuova First Lady degli Stati Uniti. Una parentela di cui ha scoperto l'esistenza solo poco tempo fa grazie alla passione di un concittadino, Antonio Federico, un pensionato che si è messo alla ricerca delle radici di Jill Tracy Jacobs. "Sono davvero felice per la nuova First Lady, Jill Biden. La vorrei invitare a Gesso per conoscerci di persona. Le preparerei le polpette al sugo e la pasta al forno. Sono brava, sa?", dice Caterina sorridendo in una intervista all'Adnkronos.

Gesso è un villaggio di 500 anime che fa parte del comune di Messina. Da qui nel maggio del 1900 era partito, con destinazione Stati Uniti, Placido Giacoppo, bisnonno di Jill Jacobs, con la moglie Angela Caruso, e i quattro figli, tra un anno e i dieci anni, Natalina, Antonio, Giovanna e Domenico. Quest'ultimo, che aveva appena un anno e mezzo, era il nonno paterno di Jill Jacobs.

E' stata la stessa First Lady a raccontare tempo fa in una intervista della passione dei nonni per la cucina italiana. "Ogni domenica – ha raccontato – la nonna cucinava spaghetti con meatballs", appunto le polpette, "le braciole", e la famosa Italian wedding soup. Cresciuta con i sapori italiani, Jill Jacobs ha continuato, dunque, a tramandare la tradizione culinaria del nostro paese.