La cugina siciliana di Jill Biden: "Speriamo diventi la First Lady"

·1 minuto per la lettura
La cugina siciliana di Jill Biden: "Speriamo diventi la First Lady"
La cugina siciliana di Jill Biden: "Speriamo diventi la First Lady"

Gesso (messina), 4 nov. (Adnkronos) – (dall'inviata Elvira Terranova) – Dai balconi aperti si sentono i tg sintonizzati sulle dirette dagli Stati Uniti. La signora Franca, capelli candidi, con lo scialle sulle spalle, è seduta sulla piccola veranda e ascolta la tv. I risultati elettorali sono ancora incerti, ma qui, a Gesso, minuscolo villaggio di 500 anime di Messina a trecento metri di altitudine da cui si vedono le Eolie, fanno il tifo per il candidato democratico Joe Biden. Il nonno paterno della moglie del politico, Jill Jacobs, è nato proprio qui, il 12 agosto del 1898. Il suo nome era Domenico Giacoppo, poi trasformato in Dominic Jacobs, dopo il suo arrivo negli Stati Uniti, avvenuto nel 1900, quando aveva un anno e mezzo.

A Gesso è rimasta solo una lontana cugina di Jill Biden, Caterina Giacoppo. Una casalinga sessantenne che si dice "sorpresa" per l'interesse che ruota attorno alla parente americana. "Non sapevo di avere questa parentela così importante – svela Caterina intervistata dall'Adnkronos – ma sono contenta. Spero che vinca Joe Biden e che la signora Jacobs diventi First Lady…". La donna sembra frastornata, non è abituata a essere al centro dell'attenzione.

A due passi dall'abitazione di Caterina, c'è la chiesa Sant'Antonio Abbate, nella omonima piazza. Qui, alla fine dell'Ottocento, si sposò il bisnonno di Jill Biden, Placido Giacoppo, che il 29 maggio del 1900, decise di trasferirsi negli Stati Uniti. Prima partì lui, poi lo raggiunse tutta la sua famiglia. La moglie Angela e i quattro figli, Antonio, Natalina, Giovannina e, appunto, Domenico, cioè il nonno di Jill Jacobs. Quando partì per gli Usa il piccolo Domenico non aveva neppure due anni.