La decisione del dicastero della sanità.

·1 minuto per la lettura
ministero richiama uova fresche
ministero richiama uova fresche

Il ministero della Salute ha richiamato dal mercato alcuni lotti di Uova fresche cat. A di Allevamenti Falco per un riscontrato rischio microbiologico. La comunicazione del dicastero pubblicata in dara 15 novembre, consultabile nell’apposita sezione del sito, parla di “rischio grave per la salute dei consumatori per pericolo di salmonella enteritidis”. Chiunque avesse già acquistato i lotti interessati dovrà dunque riconsegnarli al negozio e avrà diritto ad un rimborso.

Il ministero richiama lotti di uova fresche

Quanto ai dettagli sul prodotto, la denominazione di vendita è Uova fresche cat. A, mentre il marchio è Allevamento Falco S.R.L. – Gino. Lo stabilimento di produzione, indicato anch’esso sulla confezione, è IT 061003 – IT T8B20CE con sede via Fontana Vecchia 15 a Arienzo (CE).

Ministero della Salute richiama le uova fresche

I lotti interessati dal richiamo sono invece:

– 21-23-24-28-29/11: sono quelli con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 21-23-24-28-29 novembre 2021 e unità di vendita rappresentata dalle confezioni da 6 e da 30 uova;
– 1-5-7-8-10/12/2021: sono quelli con data di scadenza o termine minimo di conservazione dell’1-5-7-8-10 dicembre 2021 e unità di vendita rappresentata dalle confezioni da 6 e da 30 uova.

Uova fresche richiamate dal ministero della Salute

L’invito del ministero della Salute ai consumatori è naturalmente quello di contrallare le confezioni di uova fresche acquistate e nel caso provvedere alla loro restituzione. La salmonella è infatti un’infezioni gastrointestinali da non sottovalutare che può portare vomito e diarrea e forti dolori addominali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli