La decisione della Bielorussia

Bielorussia
Bielorussia

La Bielorussia ha lanciato esercitazioni militari lampo su larga scala, ma il ministero della Difesa ha spiegato che non rappresentano una minaccia per i Paesi vicini.

Bielorussia lancia esercitazioni militari lampo

La Bielorussia nelle scorse ore ha mobilitato i suoi reparti militari e le truppe, iniziando delle esercitazioni su larga scala per testare la prontezza al combattimento. L’esercitazione, che non hanno annunciato in anticipo, ha proprio lo scopo di testare la capacità di combattimento e la prontezza della risposta delle forze armate bielorusse in caso di necessità. Lo ha annunciato il governo di Minsk. Le autorità locali hanno cercato di rassicurare, ma questa mossa potrebbe aumentare le tensioni nell’area. “Si prevede di spostare una notevole quantità di equipaggiamento” ma “le esercitazioni non rappresentano una minaccia per i Paesi vicini o per la comunità europea in generale” ha affermato il ministero della Difesa bielorusso. La notizia, però, ha creato non pochi malumori a Kiev. “Si prevede che l’esercitazione di preparazione al combattimento coinvolgerà un numero significativo di veicoli militari, che possono rallentare il traffico sulle strade pubbliche” ha spiegato il ministero della difesa, spiegando che l’esercitazione prevede un movimento di truppe consistente che porterà disagi alla circolazione.

Non è la prima esercitazione

L’esercitazione di terra è solo l’ultimo dei movimenti delle forze armate bielorusse, per le quali si era temuto un intervento diretto nella guerra quando la Russia ha usato il Paese come base per attaccare l’Ucraina da Nord. È stata effettuata un’altra esercitazione che ha coinvolto l’aviazione con manovre congiunte con l’esercito russo. Alexander Lukashenko, presidente bielorusso, aveva spiegato che la cooperazione militare e il coordinamento nella strategia e capacità e pianificazione della difesa bielorussa con la Russia sarebbero diventati più stretti. Prima delle esercitazioni, Lukashenko ha avuto un colloquio con il presidente Putin per discutere della guerra. “Hanno discusso telefonicamente della situazione nel contesto dell’operazione militare speciale in corso per proteggere il Donbass” ha riferito il Cremlino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli