La deputata Castelli annuncia che dal prossimo anno si utilizzerà un metodo di cassa

·1 minuto per la lettura
Laura Castelli annuncia l'addio agli acconti-saldi
Laura Castelli annuncia l'addio agli acconti-saldi

Importanti novità in vista per autonomi, professionisti e partite Iva, che ogni anno vivono con ansia il periodo delle scadenze: il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’economia e delle finanze Laura Castelli ha annunciato: “Addio agli acconti-saldi, dal 2021 si paga per cassa“.

Castelli: “Addio acconti-saldi”

La deputata del Movimento 5 Stelle ha reso noto il metodo di cassa con un post Facebook. Così ha scritto la Castelli sul social: “Come Ministero dell’Economia e Agenzia delle Entrate ci abbiamo lavorato per qualche mese e ora siamo pronti a dire addio all’attuale sistema di acconti e saldi, ormai obsoleto, per sostituirlo con uno più semplice ed immediato. Obiettivo 1 gennaio 2021. È infatti l’attuale sistema di acconti e saldi a generare confusione e burocrazia inutile per circa 4 milioni di contribuenti tra autonomi, professionisti e partite Iva che ogni anno vivono con preoccupazione il periodo delle scadenze. Il progetto prevede il passaggio ad un sistema di pagamento basato sugli incassi e le spese effettive. Un metodo di cassa insomma. In questo modo non ci si dovrà più preoccupare di accantonare una somma per le imposte dell’anno successivo che ancora non si sa come andrà, ma si pagheranno le tasse solo su quanto già effettivamente guadagnato”.

Il progetto

Poi la deputata ha concluso: “Nel nostro progetto di ampia riforma fiscale, su cui stiamo lavorando anche in questi giorni con il Direttore dell’Agenzia Ruffini, non c’è solo l’obiettivo di abbassare le tasse, ma anche quello di rendere il fisco più semplice e più vicino al cittadino, perché il miglioramento della qualità della vita passa anche attraverso queste importanti misure. Avanti!”.