La ditta Galvanoplast di Gravellona Toce ha visto una probabile fuga di sostanze che ha fatto danni

Soccorritori al lavoro
Soccorritori al lavoro

Grande paura a Verbania, dove nelle scorse ore si è verificato un grave incidente in una azienda chimica: una fuga di gas ha purtroppo causato 30 intossicati. A confermare la brutta notizia è stata la ditta Galvanoplast di Gravellona Toce, la fabbrica dove tutto è accaduto.

Verbania, incidente in azienda chimica: che cos’è successo

I media spiegano che ci sono tre feriti ricoverati all’ospedale di Verbania a seguito della fuga di sostanze chimiche avvenuta nel pomeriggio. Ci sono poi altre 23 persone saranno sottoposte ad accertamenti sanitari. Per fortuna, con il passare delle ore, è emerso che le tre persone che più hanno destato preoccupazioni non sarebbero mai state in gravi condizioni, contrariamente a quanto anticipato in precedenza: si è trattato, in realtà, di invidivui che erano più

vicine di altre al punto preciso dove è avvenuta la fuoriuscita e per questo sono state sottoposte ad ulteriori accertmaneti

Indagini e verifiche su una miscelazione

Sulle cause dell’incidente si sta procedendo con indagini e verifiche dopo che sul sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia, vigili del fuoco e personale Spresal. Il gas nocivo sarebbe fuoriuscito dopo una reazione chimica, una miscelazione tra sodio bisolfito e un altro acido. Il pericoloso mix sarebbe dunque dietro all’esalazione del gas nocivo uscito dalla struttura.

Di cosa si occupa la società Galvanoplast

L’azienda dove è avvenuto l’incidente è una società fondata nel 1994 si è specializzata nel corso del tempod della cromatura di materie plastiche. Nella struttura, che si estende su 7000 metri quadri, lavorano ad oggi 36 persone.