La domanda di Formigli: “Come si finanzia la propaganda di Salvini?”

Formigli e Salvini

Una puntata ricca di ospiti e argomenti trattati, quella di Piazza Pulita, andata in onda su La 7, giovedì 21 novembre 2019. Tra questi una domanda provocatoria di Corrado Formigli a Matteo Salvini, in merito alle modalità di finanziamento della sua propaganda politica, visto il debito di 49 milioni della lega.

VIDEO - Salvini: “Adoro sardine, pesciolini e pescioloni”

La domanda di Formigli a Matteo Salvini

A partire dalle adunate delle “sardine” contro Salvini che si allargano alle piazze di tutta Italia, passando per il dibattito su manovra economica e tasse, fino ad arrivare ad un’inchiesta sul mondo dell’estrema destra a Verona, dalle curve degli ultras alle istituzioni, sono davvero tanti gli argomenti trattati nel corso dell’ultima punta di Piazza Pulita.

LEGGI ANCHE: Sondaggi politici, chi sale e chi scende

Tra queste vi è la domanda fatta dallo stesso Corrado Formigli a Matteo Salvini, assente ormai da qualche anno da questa trasmissione. Non a caso lo stesso giornalista ha affermato: “Vorrei fare una domanda a Matteo Salvini, se non mancasse da questa trasmissione da oltre due anni che è: ‘Ma questa straordinaria macchina di propaganda, questa straordinaria campagna elettorale permanente di Salvini come si finanzia, visto che la Lega deve ancora restituire i famosi 49 milioni?‘”.

Non resta quindi che attendere eventuali risposte in merito da parte del leader della Lega ed ex Ministro dell’Interno. Nel frattempo, nel corso della trasmissione, oltre a Formigli, anche uno degli organizzatori della manifestazione che a Bologna ha portato in piazza migliaia di sardine ha lanciato una provocazione a Matteo Salvini. Si tratta di Mattia Santori, che dopo aver detto di essere riusciti a fare in pochi gironi ciò che Salvini fa da anni, si è chiesto se l’ex ministro sarebbe altrettanto abile a fare il loro lavoro nel sociale.