La donna è scomparsa in un incidente in Colorado durante il tragitto in memoria di suo figlio

·2 minuto per la lettura
Diane Everett
Diane Everett

Muore in sella alla moto e un mese dopo anche sua madre muore sullo stesso mezzo mentre faceva un giro di commemorazione per il figlio. L’assurdo doppio dramma familiare si è consumato negli Usa, in Colorado. Un mese fa a morire in un tragico incidente motociclistico era stato il 23enne Michael Everett Jr. Il dolore per la perdita di quel ragazzo aveva letteralmente schiantato la sua famiglia e commosso gli amici e la comunità di bikers a cui Michael apparteneva.

Muore in sella alla moto e poco dopo sua madre muore sullo stesso mezzo: doppia tragedia

Esattamente per questo motivo, per celebrare la memoria del giovane centauro, pochi giorni fa era stato organizzato un bike tour in memory, un giro commemorativo. E in sella alla Honda custom su cui aveva perso la vita Michael si era messa sua madre, Diane Everett. La sorte è stata beffarda con entrambi, beffarda all’estremo, come raccontano i media locali. Diane si era messa alla guida della moto quando, ad un certo punto del tragitto, davanti al mezzo condotto dalla 51enne era sbucato un cavallo selvatico. Purtroppo gli incidenti “innescati” dai grossi animali non sono rari.

Muore in sella alla moto e sua madre muore sullo stesso mezzo: il cavallo imbizzarrito

Per evitare l’animale imbizzarrito Diane avrebbe sterzato bruscamente, perso il controllo della moto che uccise suoi figlio e si sarebbe schiantata in un canale di scolo di cemento al di sotto del livello della strada. La tragedia numero due per la famiglia di centauri si è consumata sotto gli occhi del figliastro della donna, Joshua e di sua sorella Amanda, che partecipavano anch’essi alla corsa commemorativa sulle loro due ruote.

Muore in sella alla moto e sua madre muore sullo stesso mezzo: il ricordo del gruppo bikers

Una tragedia assurda che ha sconvolto tutti gli appassionati di moto degli Stati Uniti d’America e del Colorado. I soccorritori, giunti sul luogo del sinistro a razzo e dotati anche di un verricello, hanno tentato l’impossibile per salvare la vita di Diane, estratta viva dal canale in cui era precipitata, ma purtroppo invano. Oltre ai due figliastri Diane lascia il marito Mike e i nipoti. La tragedia della famiglia è stata ricordata anche dalla pagina Facebook “In Memory ok Motorcyclists Killed in America”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli