La donna che si è fatta iniettare il vaccino sperimentale contro il covid-19

È una donna, Jennifer Haller, 43 anni, di Seattle e madre di due bambini, la prima persona cui è stata iniettata una dose del vaccino sperimentale contro il Covid-19. Il video dell'iniezione spopola sui social. "Ci sentiamo tutti così impotenti. Per me è una sorprendente opportunità fare qualcosa", ha detto Jennifer Haller nell'attesa della prima iniezione al Kaiser Permanente Washington Research Institute. Su Twitter e Facebook in molti definiscono lei e gli altri volontari per la sperimentazione degli "eroi".

CORONAVIRUS

▶️ Scientists at the Kaiser Permanente Washington Research Institute began the first-stage study of a potential COVID-19 vaccine on volunteer, Jennifer Haller, in Seattle.

Coronavirus Vaccine Trial Starts Monday, US Official Sayshttps://t.co/5tbuO7Cjao pic.twitter.com/KlJrcQMmBy



— The Voice of America (@VOANews) March 16, 2020

Lo studio mira a iscrivere un totale di 45 adulti sani in un arco di tempo di sei settimane. Ogni partecipante riceverà due iniezioni a circa un mese di distanza l'una dall'altra in dosi variabili. Per arrivare a un vaccino commercializzabile e utilizzabile in tutto il mondo servirà ancora tempo, da un anno a un anno e mezzo, secondo le stime degli esperti.