La donna che vuole diventare «la più grassa al mondo»

VanityFair

Di solito, una persona fa di tutto per dimagrire, ma la 32enne americana Susanne Eman sfugge al collaudato cliché, visto che il suo obiettivo è quello di diventare la più grassa donna di tutti i tempi. E a guardarla spaparanzata sul divano della sua casa in Arizona, insieme con i due figli Gabriel e Brendin (è una mamma single disoccupata) e il cane Sisco, e con tutti i suoi 330 chili in bella evidenza, si direbbe che la donna sia davvero sulla buona strada per battere il record, anche se per riuscirci deve ancora mettere su un bel po’ di peso: ovvero, almeno altri 400 chili, per superare la fatidica soglia dei 730 chili. Susanne ha calcolato che può riuscirci entro i  41 o 42 anni.

"Huge", il teen drama dove non si vuole dimagrire

Ma grazie alla sostanziosa dieta che sta seguendo da quasi 22mila calorie al giorno, l’appuntamento con la bilancia (rinforzata) sembra davvero essere dietro l’angolo, anche se il primo passo sarà superare i 360 chili entro la fine dell’anno. «Mi piacerebbe davvero scoprire se sia umanamente possibile raggiungere la tonnellata di peso», ha raccontato Susanne, che è già popolarissima fra le Super Size Big Beautiful Women e che per vincere la sua bizzarra lotta al contrario con la bilancia fa una mega-spesa al supermercato di otto ore ogni mese, riempiendo sei carrelli di cibo.

A scuola di dieta in un reality: guarda

E anche se i medici sostengono che la donna «stia giocando alla roulette russa con la sua vita» e temono che possa scattare il desiderio di emulazione (magari anche da parte degli stessi figli), la signora Eman insiste nel dire di sentirsi benissimo e che per rimanere attiva le bastano giusto pochi esercizi di stretching al giorno, mentre un controllo della pressione e dei livelli di zucchero una volta a settimana servirebbe a scongiurare ogni possibile complicazione. «Il messaggio che voglio lanciare è di accettare gli altri per quello che sono – ha concluso Susanne al Daily Mail – e di sfatare così il mito secondo cui “grasso è brutto”. Quando sono arrivata a pesare 222 chili, mi sono accorta che piacevo di più agli uomini e ora io mi sento più sexy e ho maggiore fiducia in me stessa. E visto che più chili prendo e meglio mi sento, perché dovrei porre dei limiti alla mia ciccia?».