La donna teme delle ritorsioni

·2 minuto per la lettura
Gratta e vinci
Gratta e vinci

Dopo la vicenda del Gratta e Vinci rubato a Napoli, l’anziana signora vincitrice del montepremi ha deciso di lasciare la casa per paura di ritorsioni. Ha deciso di recarsi da alcuni parenti lontani, mentre una squadra di avvocati sta cercando di aiutarla a riscuotere la vincita.

Gratta e Vinci rubato a Napoli: la vincitrice ha lasciato la sua casa

L’anziana signora di Napoli, che era stata baciata dalla fortuna, ha paura di eventuali ritorsioni e possibili estorsioni. Ha deciso di andare via di casa, di mantenere un profilo basso e di lasciare il suo quartiere, trasferendosi da parenti lontani. La storia del furto del Gratta e Vinci da mezzo milione di euro, da parte di Gaetano Scutellaro, ha attirato l’attenzione di tutti e le conseguenze per l’anziana signora potrebbero diventare un problema. Molti parenti, amici e anche le forze dell’rodine, hanno cercato di stare vicini alla donna, per sostenerla, ma questo non ha diminuito la sua paura. La donna ha deciso di lasciare la propria casa e il proprio quartiere. I carabinieri, come riportato da Il Mattino, le hanno dato alcuni consigli per evitare che possano ripetersi delle situazioni del genere.

Gratta e Vinci rubato a Napoli: le parole di un conoscente

Mi hanno spiegato che ora la situazione è più serena dopo che hanno fermato il tabaccaio, i familiari della mia vecchia amica le sono stati vicino perché psicologicamente passare dalla gioia di una vincita del genere alla possibilità di veder tutto vanificato non è semplice e un simile choc potrebbe avere anche conseguenze sulla salute di una persona che comunque è un po’ in là con gli anni” ha spiegato un conoscente della donna. La situazione, dopo l’arresto del tabaccaio, sembra essere leggermente migliorata. Tutti coloro che la conoscono e hanno vissuto vicino a lei hanno mantenuto il massimo riserbo sulla sua identita e chiedono di abbassare i riflettori sulla donna. La signora è stata affiancata da un team di avvocati che cercheranno di capire se nei prossimi giorni potrà riscuotere la sua vincita.

Gratta e Vinci rubato a Napoli: la versione del tabaccaio

La versione del tabaccaio Gaetano Scutellaro è completamente diversa da quella della donna, vittima di questo furto. L’uomo racconta di essere stato lui il vero proprietario del biglietto vincente e di aver chiesto alla donna di riscuoterlo perché pensava si trattasse di una vincita di 500 euro e non voleva entrare nella tabaccheria di proprietà della ex moglie. Una versione a cui gli inquirenti non credono.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli