La fame aumenta a causa di sole e alte temperature: lo studio

Parmesan cheese close up with different types of hard cheeses le brie, camembert. Italian delicious antipasti
La fame aumenta a causa di sole e alte temperature: lo studio

Il caldo estremo, che in Italia ha fatto scattare il bollino rosso in 16 città, non fa diminuire la fame. Se pensate che le alte temperature chiudano lo stomaco, un nuovo studio vi farà ricredere.

VIDEO - Bonus estate: ecco tutte le agevolazioni per affrontare il caldo

L’irradiazione ultravioletta dei raggi solari a contatto con la nostra pelle attiva la grelina, un ormone indotto dal digiuno che manda al cervello segnali di fame. Nelle donne, tuttavia, gli estrogeni interferiscono con il meccanismo.

LEGGI ANCHE: Il nuovo allarme dell'Onu: "L'umanità va verso un suicidio collettivo"

Un gruppo di studiosi americani, israeliani, francesi e tedeschi ha condotto uno studio pubblicato su Nature Metabolism che fa ricredere quanti credono che l'estate faccia diminuire l'appetito. La ricerca è stata realizzata su un campione di tremila soggetti di entrambi i sessi, i cui comportamenti sono stati analizzati in tutte le stagioni dell’anno. E' emerso così un fenomeno che finora era noto solo per i topi: con il sole e le alte temperature, tipiche della stagione estiva, aumenta la fame. Le donne sono l'eccezione che conferma la regola: l'appetito aumenterebbe solo nei maschi, non nelle femmine. Il motivo va individuato nella grelina, un ormone che viene attivato dall'esposizione ai raggi solari.

GUARDA ANCHE - Come fare sesso quando fa caldo?

Nella pelle c’è anche la proteina oncoprotettrice chiamata p53, che protegge dalla formazione di tumori cutanei causati dall’eccessiva esposizione ai raggi UVB del sole. La p53, inoltre, attiva la grelina degli adipociti cutanei, ma nelle donne gli estrogeni interferiscono e impediscono alla grelina di stimolare il cervello e inviare segnali di fame in risposta all’esposizione ai raggi UVB. La pelle si dimostra quindi un importante mediatore dell’omeostasi energetica umana e si aprono nuove opportunità per il trattamento dei disturbi alimentari.

Ecco spiegato perché anche sotto il sole rovente, in riva al mare, si potrebbe percepire un certo brontolio allo stomaco. Per la scienza, invece, le donne non hanno scuse: è solo una tentazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli