La famiglia non ritira la salma, saltati i funerali privati di Fabrizio Piscitelli

Niente funerali privati, per oggi, per Fabrizio Piscitelli detto Diabolik, ultrà della Lazio ucciso mercoledì scorso con un colpo di pistola alla nuca mentre si trovava nel Parco degli Acquedotti. La famiglia, a quanto si apprende da fonti della Questura di Roma, nella notte verso le 4 si è recata al Policlinico di Tor Vergata per una breve visita alla sala all'obitorio ma dopo pochi minuti è andata via senza ritirare la salma per condurla al cimitero Flaminio, dove il questore Carmine Esposito aveva disposto un rito in forma privata alle 6 di questa mattina per motivi di sicurezza. Uno schieramento di forze dell'ordine è presente con uomini e mezzi al Policlinico Tor Vergata e al cimitero Flaminio. I familiari della vittima da giorni manifestano la loro contrarietà alle esequie private.