La felicità è oggi

Troppo spesso pensiamo alla felicità come ad un obiettivo, ad una meta che dobbiamo raggiungere

Essere concentrati sul futuro è normale: siamo abituati a guardare sempre avanti e a riflettere sulle prossime mosse

Ma essere troppo proiettati verso ciò che verrà fa perdere il momento presente, magari precludendoci quelle sensazioni per cui stiamo così freneticamente lavorando

La felicità non deve essere vista come una meta, ma come un viaggio, come un punto di partenza

Non è qualcosa che appartiene al futuro, deve essere un elemento del nostro presente

E’ sufficiente qualche respiro profondo per riconnettersi alla realtà e iniziare a cercare la felicità in tutto ciò che ci circonda