"La fiducia nei vaccini non è incrinata", dice Speranza. In arrivo 50 milioni di dosi nel terzo trimestre

·1 minuto per la lettura

 AGI - Il governo continua ad avere "fiducia nei vaccini" e assicura che la "campagna vaccinale andrà avanti" con un incremento massiccio delle dosi a disposizione a partire dal primo aprile. Lo annuncia il ministro Roberto Speranza, davanti alle commissione riunite Affari sociali di Camera e Senato, presso la Sala del Mappamondo.

"Il governo italiano - spiega Speranza - considera i vaccini la prima vera chiave per chiudere la stagione così difficile che viviamo da oltre un anno. Quanto avvenuto" sul vaccino AstraZeneca "non incrina la nostra fiducia nell'arma di cui disponiamo per contrastare il Covid.  La campagna vaccinale andrà avanti e dovrà accelerare anche con l'aumento delle dosi che avremo a disposizione". Lo ha detto il ministro della Salute, 

"Il nostro auspicio - ha aggiunto a proposito del vaccino AstraZeneca - è che già domani possano arrivare risposte confortanti dall'Ema che ci mettano in condizione di rilanciare la campagna di vaccinazione che è l'arma fondamentale per contrastare il Covid". 

Il ministro Speranza ha poi annunciato che "nel secondo trimestre, dal 1 aprile, avremo in arrivo oltre 50 milioni di dosi e nel terzo trimestre avremo 80 milioni di dosi attese. Così siamo messi nelle condizioni di sviluppare un'accelerazione molto significativa".

Quanto alla situazione pandemica attuale il ministro ha precisato che "non è semplice ed è da gestire con la massima cautela, la massima serietà e il massimo rigore. Serve il massimo impegno condiviso per mettere in campo le misure adatte a governare la curva" dei contagi ma "la situazione di questo marzo non è assolutamente paragonabile a quella del marzo scorso".