La Fiera Toscana del Lavoro con formula itinerante

Xfi

Firenze, 3 mar. (askanews) - Dopo il successo della prima edizione, svolta nel dicembre dello scorso anno a Firenze, torna la Fiera toscana del lavoro, sotto lo slogan "la Toscana mette l'impiego al Centro", con l'iniziativa Ftl 2020 in tour.

Nel corso del mese di marzo prenderà il via il tour della nuova Fiera del lavoro, ossia Ftl 2020, con il coinvolgimento dei Centri per l'impiego di Arezzo, Siena, Livorno e Prato. Lo scopo è mettere in campo concrete iniziative di "recruitment" finalizzate a favorire l'incontro tra offerta e domanda di lavoro.

La Fiera di dicembre, assieme agli eventi realizzati sul territorio nei centri per l'impiego della Toscana, ha raggiunto numeri significativi, con la presenza di quasi 150 aziende partecipanti, circa 4000 candidature preselezionate e 400 profili professionali ricercati, anche di elevata specializzazione, per un totale di 850 posti di lavoro disponibili.

In attesa del prossimo appuntamento a Firenze, previsto nel dicembre 2020, nel corso dell'intero anno saranno organizzati specifici eventi di reclutamento nell'ambito della rete regionale dei centri per l'impiego, Ftl 2020 in tour, allo scopo di far incontrare le imprese del territorio ed i candidati alla ricerca di un lavoro o di un'opportunità di riqualificazione professionale.

Nel mese di marzo quattro sono le date in programma: 11 marzo al centro per l'impiego di Arezzo, (viale Piero della Francesca 13 e negli altri centri della provincia); 12 marzo al centro per l'impiego di Siena (via Fiorentina 91, località Stellino e negli altri centri della provincia); 27 marzo al centro di Livorno (via Galilei 40 al Palazzo della Gherardesca); il 31 marzo centro di Prato (presso Officina Giovani, piazza dei Macelli 4).

Al momento hanno aderito complessivamente circa 30 aziende e, per i primi due appuntamenti di Arezzo e Siena, sono già in pubblicazione 38 offerte di lavoro per un totale di circa 70 posti di lavoro disponibili.