La figlia di Claudio Villa sosterrà l'esame di Stato da ultracinquantenne

Manuela Villa

È tempo di esami di maturità. A partire dal 17 giugno 2020, infatti, i ragazzi delle classi 5 degli istituti e licei di secondo grado, si troveranno ad affrontare il temuto colloquio orale. Una maturità un po’ diversa rispetto agli scorsi anni. Al fine di rispettare le misure igienico-sanitarie imposte dal governo, infatti, la Ministra dell’istruzione Azzolina, ha deciso di eliminare le prove scritte. L’esame, dunque, verterà unicamente su un colloquio orale. Questo anno sarà impegnata nella maturità anche Manuela Villa. Una situazione abbastanza insolita. La figlia del grande Claudio Villa, infatti, ha annunciato il suo prossimo impegno scolastico. In collegamento con Rtl 102.5, ha spiegato che martedì prossimo, 23 giugno, sarà chiamata a sostenere il colloquio orale sull’elaborato presentato alla commissione d’esame.

Manuela Villa e l’esame di maturità 2020

La storia di Manuela Villa è abbastanza bizzarra. La cantante e opinionista di Barbara d’Urso, ha rivelato che, quando aveva 18 anni, a causa dell’ansia non ha sostenuto la sua maturità. Ha raccontato di essere iscritta all’Istituto Rossellini di Roma. Aveva sostenuto le prove scritte ma, il giorno dell’esame orale, per la forte paura non entrò in aula. “Frequentavo il quinto anno all’Istituto Rossellini di Roma, il giorno dell’esame mi sono presentata e la mia professoressa mi diceva ‘entra, entra!’ ma io mi sono rifiutata per paura dell’interrogazione”.

Nuova sfida per la cantante

La Villa stava ascoltando la radio, quando ha deciso di parlare di questo suo momento. “Vi sto ascoltando, io agli esami di maturità 2020 per riprendermi quello che negli anni di fuoco avevo perso. Sono emozionata come tanti ragazzi, sto vivendo l’ebrezza e la paura come una ragazzina, in una situazione paradossale, ma forte e unica”. Manuela, insomma, così come tutti i ragazzi che stanno studiando, è avvolta dall’ ansia e dallo stess. Adesso per lei è arrivato il momento di riprendere ciò che aveva lasciato incompiuto. “Avevo la testa da un’altra parte, adesso voglio riprendermi quello che avevo lasciato, voglio rimettermi in gioco”. Manuela sembra essere più determinata che mai a portare a casa il risultato.

Ad aiutarla in questa sfida ci pensa il figlio di 16 anni. La Villa ha voluto rivelare a tutti la reazione del ragazzo appena ha saputo che lei avrebbe sostenuto la maturità. “Per lui è un esempio, gli ho detto di studiare adesso che ha 16 anni, se no si ritroverà come me che sto impazzendo dietro ai libri”.