La Filetteria Italiana Milano: un punto di riferimento per gli amanti del buon cibo

la filetteria italiana milano

La Filetteria Italiana di Milano, con due sedi nel cuore dalla città, una a Porta Ticinese, ai Navigli, ed un’altra a Corso Garibaldi, si è rapidamente affermata come un punto di riferimento per gli amanti della buona tavola. Specializzata in pietanze di alta qualità a base di carne, vanta una ampia scelta di portate, dai piatti della tradizione nostrana a quelli più innovativi, che le consente di accontentare un pubblico sempre pià ampio ed esigente. Andiamo quindi ad illustrarvi più nel dettaglio menù completo e relativi prezzi proposti da questo ristorante.

La Filetteria Italiana Milano

Per cominciare, la Filetteria Italiana mette a disposizione numerosi antipasti, tra i quali non potevano mancare la classica polenta, a 7 €, ed il tomino, una specialità casearia piemontese la cui produzione è diffusa in tutto il Nord Italia (9 €). Sfiziosi e saporiti lo spiedino di vitello all’anatra, proposto a 9 €, ed i dadi di filetto, per i quali saliamo a 14 €. Per chi volesse assaporare da subito qualche specialità, immergendosi a pieno nello spirito del posto, il menù suggerisce filetto di manzo o vitello alla fiamma, entrambi per non più di 14 €. Vasta la scelta di tartare, preparate rigorosamente con carne di alta qualità, freschissima, magra e tagliata a mano, che soddisferà certamente gli appassionati del genere. Spaziamo dalla delicata tartare di filetto di manzo, antipasto saporito e di gran classe (9€), alla innovativa tartare di vitello allo zenzero, un piatto fresco e scenografico; entrambe vengono servite al medesimo prezzo, 9 euro. La tartare di verdure, un antipasto vegetariano fresco e salutare, invece viene servita sia in porzione piccola (7€), che grande (13€). Non manca infine nemmeno la possibilità di assaggiare la caprese confit, anch’essa degustabile per 7 euro.

La tradizione culinaria italiana

Le portate di carne provenienti da ogni angolo del globo, sono ovviamente la punta di diamante di questo ristorante. Oltre alla qualità della materia prima, verrà certamente apprezzata, dal cliente abituale così come dall’avventore, la varietà di sapori e preparazioni da poter gustare, di cui vi forniamo di seguito una breve ma esaustiva panoramica:

– Il filettazzo, una delle portate più popolari, a soli 16 €

– Il bisonte, che sta pian piano diventando uno dei cavalli di battaglia della Filetteria, una carne magra e gustosa che si adatta perfettamente ai gusti contemporanei in fatto di carne bovina, disponibile a 40 €

il cammello e lo struzzo, simbolo di una Milano sempre più contagiata dalla passione per le carni esotiche, novità che soddisfano e sorprendono una clientela sempre più curiosa ed esigente (24 €).

– la zebra, che vanta una carne succosa e tenera, con un sapore abbastanza forte che ricorda quello della carne di cavallo e si presta ad essere cucinata sia alla griglia che alla piastra, ordinabile a 24 euro.

– la renna, celeberrima in Nord Europa per le sue carni morbidissime e alquanto magre, con un sapore a metà strada tra il manzo e la selvaggina, non eccessivamente pronunciato (30 €).

– il canguro (16 €), molto ricercato e apprezzato dagli esperti, in quanto a basso contenuto di grassi, ricco di proteine, ferro, zinco e omega 3, che si presenta morbido e gustoso.

– il cavallo, la cui carne è ben nota per avere pochissimi grassi e un elevato contenuto di ferro (18 €).

– il cervo, dalla carne magra, ricca di vitamine, ferro e fosforo, caratterizzata da un sapore particolare, a tratti selvatico, a 22 €.

– chianina e fassona, due classici intramontabili, la prima contraddistinta dal sapore persistente in bocca e delicato al palato, la seconda dal gusto avvolgente e autentico, entrambe al prezzo di 19 euro.

– maialino e cinghiale, ancora due delle portate più quotate dai cultori della carne, disponibili per 22 €.

Concludiamo citando l’immancabile agnello, una portata tra le più apprezzate dagli aficionados della Filetteria, simbolo della tradizione nostrana, non solo pasquale, con la sua inconfondibile carne magra dal sapore intenso, ricca di proteine ad alto valore biologico e di vitamine del gruppo B, degustabile per 30 €.

I dolci

Concludere la propria permanenza ala Filetteria con giusto dessert non è certo un problema. Non mancano delle preparazioni intramontabili come l’idea di cannolo e la cheescake, a fianco alle quali troviamo dolci sfiziosi e originali. Dalla mascarponata al limone alla rosa di mele crema e cannella, dal tiramisù alla liquirizia ed al basilico, per chiudere con la gettonata cupcake, una mini-torta dolce, cotta in un pirottino di ceramica, imburrato e infarinato, o col bounet, uno squisito dolce al cucchiaio di origine piemontese. Tutti i dolci presenti nel menù sono proposti al prezzo di 6,5 €