La Fondazione fotografa la pandemia in Italia ma nella crescita conta anche l’aumento dei tamponi

·2 minuto per la lettura
Cartabellotta
Cartabellotta

Covid, il report della Fondazione Gimbe certifica l’incremento dei casi in Italia: “In 7 giorni +43% di nuovi casi e +7,5% di ricoveri, calano le prime dosi”. La Gimbe fotografa l’incisività maggiore della pandemia in Italia ma nella crescita c’è anche il fattore legato all’aumento dei tamponi. Il nuovo monitoraggio indipendente spiega comunque che nella settimana dal 20 al 26 ottobre si è registrato empiricamente
“un netto aumento dei nuovi casi settimanali di Covid-19”.

Covid il report della Fondazione Gimbe e l’incremento dei contagi in numeri

Di quanto in numeri? Si è passati da 17.870 a 25.585, ovvero ad un incremento del 43,2%. Attenzione, il report spiega anche un’altra cosa: cioè che “la crescita potrebbe in parte essere legata all’incremento dei tamponi totali effettuati per ottenere il Green pass”. Tuttavia ci sono altri fattori che indicano una maggiore circolazione del coronavirus, come ad esempio i ricoveri.

Aumentano i ricoveri da Covid, lo dice il report settimanale della Fondazione Gimbe

Questi ultimi sono aumentati del 7,5% rispetto alla settimana precedente, e con loro anche il tasso di positività ai tamponi molecolari. Nel corso dell’ultima settimana presa in esame dal report Gimbe sono calate le somministrazioni di vaccino anti Covid, che “dal 20 al 26 ottobre sono state in media poco più di 152.000 al giorno”. E dopo il boom nei giorni dell’introduzione dell’obbligo del green pass sono diminuite anche le prime dosi: in 7 giorni si contano infatti -53% nuovi vaccinati.

Il trend in Italia dei contagi Covid, il report di Gimbe: “Spediti con le terze dosi”

Tutto questo con 11 milioni di dosi inutilizzate. La curva dei contagi risale in tutta Europa ed in Italia si conferma il trend, se pur in misura più lenta: ieri, 27 ottobre, si sono registrati 4598 i nuovi contagiati da Covid e 50 vittime, contro le 30 del giorno precedente. Nel frattempo “procede spedita la somministrazione delle terze dosi (tra dose addizionale e dose booster) che ad oggi sono state somministrate ad oltre il 33% della platea”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli