La Francia attenta ai diritti della comunità Lgbt+

(Adnkronos) - La Francia avrà un ambasciatore dei diritti Lgbt+ e ad annunciarlo è stata la prima ministra Elisabeth Borne che ha sottolineato quanto questi diritti negli ultimi anni siano stati rimessi in discussione, anche sul suolo europeo, ed ha definito questa situazione “inaccettabile”. La nomina arriverà entro la fine dell’anno e la missione sarà quella di coordinare l'azione del Ministero dell'Europa e degli Affari Esteri al fine di proteggere dalle discriminazioni e la promuovere i diritti Lgbt+ nel mondo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli