La Francia prolunga la validità “Pass Sanitaire” a luglio 2022

·1 minuto per la lettura
featured 1526420
featured 1526420

Roma, 13 ott. (askanews) – In Francia il consiglio dei ministri ha approvato la proroga del possibile utilizzo del “pass sanitaire” fino al 31 luglio 2022: lo ha riferito il portavoce del governo francese, Gabriel Attal. Una misura criticata dalle opposizioni che denunciano in particolare il fatto che il periodo coperto vada oltre le elezioni presidenziali francesi. Questo testo estende quindi la legalità del lasciapassare sanitario, la cui scadenza era prevista per il 15 novembre.

“C’è ancora, lo sappiamo, un rischio non insignificante di ripresa epidemica. L’inverno è propizio a questo tipo di ripresa. Nuove varianti, lo abbiamo visto, potrebbero comparire, e una riduzione immunitaria non è da escludere. Dobbiamo rimanere vigili fino all’estate prossima”

“Questo testo non prevede uno stato d’emergenza eterno. Ritarda il momento in cui questo strumento sparirà definitivamente dalle nostre armi giuridiche, pertanto il ritorno allo stato d’emergenza sanitario non è all’ordine del giorno. Questo testo non prevede il pass sanitario a vita. Abbiamo già detto che nel momento in cui non sarà più necessario per controllare l’epidemia, saremo felici di revocarlo. Non abbiamo, lo dico tutte le settimane, alcun feticismo del Qr code”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli