La furia di Zaia: le aziende chiuderanno sì ma per stop confini

La furia di Zaia: le aziende chiuderanno sì ma per stop confini

Roma, 13 mar. (askanews) – Sarà lo stop ai confini a decretare la chiusura delle aziende italiane e non il decreto del governo contro il coronavirus. Commentando le lunghe file di auto e tir provocate dai controlli sanitari al Brennero, in conferenza stampa alla Protezione civile a Marghera, il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha affermato:

“Se continuiamo di questo passo le imprese non verranno chiuse da dpcm, ma verranno chiuse dai mercati, perché se le nostre merci non riescono ad andare fuori dai nostri confini, finirà che le nostre imprese lavoreranno solo per il mercato domestico e non mi risulta che il nostro mercato sia sufficiente per le imprese venete e italiane. E comunque è un dato di fatto ‘qualcuno dice che Schengen non è sospesa, io dico che bisogna prendere atto che quando vedi una colonna di macchine al valico, c’è qualcuno che ferma queste macchine. Non biasiamo nessuno perché davanti a un virus le reazioni sono le più disparate, però non è possibile che l’Europa sia così latitante. L’assenza dell’Europa è scandalosa e vergognosa”, ha detto il governatore veneto.