La Germania accoglierà il 25% dei migranti che sbarcheranno in Italia

HuffPost
Migrants get medical checked after disembarking from the Open Arms rescue ship on the Sicilian island of Lampedusa, southern Italy, Tuesday, Aug. 20, 2019. An Italian prosecutor ordered the seizure of a rescue ship and the immediate evacuation of more than 80 migrants still aboard, capping a drama Tuesday that saw 15 people jump overboard in a desperate bid to escape deteriorating conditions on the vessel and Spain dispatch a naval ship to try to resolve the crisis. (AP Photo/Salvatore Cavalli)

Il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, ha confermato che per ora c’è accordo affinché la Germania accolga un quarto dei migranti che entrano in Italia dopo un salvataggio in mare. Lo riferisce il sito del quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung sottolineando che anche la Francia dovrebbe prendere un 25% di questi migranti.

“I colloqui sono ancora in corso. Ma se rimane come concordato, possiamo prendere il 25% delle persone salvate in mare davanti all’Italia”, ha detto Seehofer al quotidiano bavarese.

Intanto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, fa un appello sul Trattato di Dublino: “Una riforma del trattato di Dublino - afferma - è una riforma importante per fare una politica europea che affronti la questione dell’immigrazione. Si rimbocchino le maniche e si discuta di questa riforma in Consiglio, la mettano in agenda”.

Nel frattempo l’Ocean Viking, la nave con a bordo 82 migranti, rimane in mare. Sulla questione arriva la critica del dem Matteo Orfini: “Per la cronaca: in attesa
dell’accordo sulla redistribuzione, la Ocean Viking resta in mare senza l’assegnazione di un porto sicuro. Esattamente come accadeva con Salvini ministro. Così davvero non va bene. Anzi: così è una vergogna”. 

 

Continua a leggere su HuffPost