La Germania manda l’esercito nel mattatoio-focolaio di Guetersloh

La Germania manda l’esercito nel mattatoio-focolaio di Guetersloh

Rheda-Wiedenbrueck, 19 giu. (askanews) – Sono 25 i soldati della Bundeswehr, l’esercito tedesco, inviati a Rheda-Wiedenbrueck, città del circondario di Guetersloh, nel Land del Nord-Reno Vestalia, nord-ovest della Germania, dove sorge il mattatoio in cui sono stati registrati oltre 700 casi di contagi da Covid-19.

I militari – 13 dei quali con competenze sanitarie – aiutano a effettuare i test di massa sui circa 5.000 collaboratori – scrive la Bild – dello stabilimento Toennis, dove le attività di trattamento della carne sono state sospese il 17 giugno. La loro presenza è stata autorizzata fino a martedì 23 giugno.

Diversi macelli in Germania e in Europa sono stati invasi dal

virus, anche a causa dell’utilizzo di lavoratori provenienti dall’estero. Le condizioni di lavoro in queste attività, spesso a rischio dal punto di vista delle misure di igiene, facilitano la diffusione del virus.